sabato, dicembre 31, 2005

suicide girls


ci sta questo sito dove ci sono ragazze un po' panche che si spogliano tutte nude a pagamento.
questo sito è molto bello e interessante.
proprio sotto un profilo sociologico, culturale, antropologico e tutto il cazzo altro che volete.
mica perché si vede la figa.
no no, non sbagliamo, ragazzi miei. il mio interesse per questo sito è totlamente culturale.
infatti, oltre alla figa, mi piace il culo. e le tette.
in realtà questa battuta che gioca sulla prima parte della parola "cultura" è veramente terribile.
ma qui non si sta parlando di battute.
qui si parla di cultura.
la vera cultura infatti non è quella che si legge sui libri ma quella che si impara per la strada.
e anche questa affermazione mi fa cagare.
ma vista la piega che ha preso questo post, tanto vale andare fino in fondo.
la sublimazione di questo sprofondo sarebbe che ora dicessi "non ci sono più le mezze stagioni".
ma non lo dico. anzi l'ho detto. ma non conta.
insomma, volendo l'uomo ha la capacità di ficcarsi in cul-de-sac anche se scrive da solo in casa in piena autonomia e indipendenza.
ma anche di questo non mi va di parlare.
volevo parlare di questo sito: www.suicidegirls.com
che è veramente una figata.
proprio tutte le donne che mi piacciono a me.
un po' chic e un po' puttane.
un po' donne e un po' bambine.
come diceva alla truccatrice l'art director di una mia amica fotografa.
chissà claudia che cazzo di fine ha fatto.
ogni tanto mi manca.
siamo cresciuti insieme, cazzo.
poi lei è diventata fotografa.
e io astruso.
vabbè, ma questa è un'altra storia.
non c'entra un beneamato cazzo.
ma insomma, che cazzo sto scrivendo a fare questo post se poi non mi va di sviluppare gli spunti?
probabilmente solo perché non ci ho un cazzo da fare stamattina.
non mi va manco di leggere. che pure avrei da leggere.
ma proprio che DOVREI leggere delle cose.
ma proprio non mi va.
vaffanculo.
ah già, stanotte si festeggia san silvestro.
ma che festa del cazzo.
come tutte le feste d'altronde.
rimando al post sul capodanno di progetto ghiaia (www.progettoghiaia.splinder.com) se volete sapere come la penso. è tutto scritto lì, non c'è bisogno che lo ripeto.
il fatto è che la gente si diverte poco.
la sera, dopo cena, invece di divertirsi, si accende la televisione.
è chiaro che poi scoppia a capodanno.
io invece la sera, a parte che a volte non ceno, ma poi in genere mi diverto.
compro casse di rum, per esempio.
poi le butto via.
ma è divertente comprare casse di rum.
mi fa sentire un pirata.