lunedì, febbraio 20, 2006

astruseria notturna



ecco un altro capolavoro. credo di essere il primo esponente di una nuova corrente, il "trasferellismo".

interpretazione: ho valuto raccogliere un'accozzaglia di elementi astrusi.
prima di tutto willywonka, che mi sembra un film e un libro molto astruso (e degli umpalumpa? ne vogliamo parlare? vedete quanto ho ragione?...).
poi il brucaliffo e lo stregattoastratto, che mi sembrano abbastanza astrusi anzicchénno.
poi meliès, che quanto ad astrusaggine pisciava e piscia in testa a molti.
poi goldrake, che a meliès deve tutto.
poi tori amos e alanismorrisette, due cantanti astruse.
poi marktwain, uno scrittore astruso.
poi altre cose astruse come i mangiafuoco, che li trovo fottutamente astrusi; anche se trovo più astruso il fatto che noi li guardiamo sempre e comunque.
e poi altre cose astruse, varie ed eventuali, quelle che ho trovato, reperito ecc.
il tutto a comporre una sarcastica critica sociale.
(perché se non metti una cosa del genere in una intepretazione poi sembra che hai fatto solo cazzate.)

Etichette:

10 Comments:

Anonymous Anonimo said...

la critica sociale è una cazzata...
tra l'altro ho rischiato di morire disidratato e alla società non glie ne è fragato nulla... nemmeno una riga in ultima pagina
pg

20 febbraio, 2006 11:13  
Blogger astrosio said...

certo, queste cose ci fanno molto riflettere. e riflettendo riflettendo capita a volte che uno scoreggi.

20 febbraio, 2006 11:48  
Anonymous ilariar said...

Questa tagliente critica sociale rischia di non farmi più vedere le cose in modo sereno come una volta.

20 febbraio, 2006 21:12  
Blogger astrosio said...

infatti sì.
ma che ne pensate del trasferellismo?

20 febbraio, 2006 23:59  
Anonymous Niccolò I&I said...

Il trasferellismo è la piena realizzazione dell'altro da sè in termin freudian-trotzkisti. Epistemologia pure. Prostaferesi. Ce ne fosse.

21 febbraio, 2006 09:24  
Blogger astrosio said...

cantagliele niccolò! gridiamo al mondo il nostro manifesto!
(scusa la sinestesi.)

21 febbraio, 2006 09:33  
Anonymous Anonimo said...

Vede Astrosio...
se si ricoverasse, darebbe alla scenza quella opportunità mancata propria della carenza di adeguati finanziamenti.

L'accesso alla sua psiche favorirebbe lo studio di sterminate patologie della mente umana, il tutto senza aggravi strutturali e logistici, propri dell'utilizzo di un campione vasto ed eterogeneo.

In riguardo al trasferellismo, ha mancato l'associazione con i barbapapà ed il signor Bonaventura, che insieme ai puffi ed all'intimo amore di Peyo, La Pimpa, hanno caratterizzato il rigido e vincolante percorso formativo di migliaia di giuovani, che, come me, ancora devono capire checcazzo di conseguenze ha oggidì tale esperienza.

Spero di aver alimentato con nuovo propellente il suo cammino, porgo siffatti saluti...

Un anonimo qualunque

21 febbraio, 2006 16:45  
Blogger astrosio said...

senta,
guardi. la differenza tra me e lei, gentile anonimo, sa qual'è? no? io sì. ma non la dico. intanto voglio solo precisare che il trasferellismo non si limita alla solita trita retorica dell'infanzia cartonianimatara, molto in voga nei centri sociali verso la fine del ventesimo secolo, ma bensì spazia nello spazio.
basta, mi sono rotto il cazzo.
tanto ho capito che sei rocco.
loturzo.
il giovane.

21 febbraio, 2006 17:49  
Blogger astrosio said...

p.s. -i-

21 febbraio, 2006 17:50  
Anonymous Anonimo said...

sarebbero bastate una ventina di righe in meno e non mi avresti riconosciuto....

uno più anonimo di prima

21 febbraio, 2006 18:13  

Posta un commento

<< Home