mercoledì, marzo 15, 2006

la dannazione della bellezza



ci sono delle volte che non vorrei essere così bello in quanto grazie alla mia bellezza mi riesce tutto facile.
i vigili urbani mi fanno passare col rosso.
le genti mi fanno passare davanti alle file.
le vecchiette mi aiutano ad attraversare la strada.
i mendicanti mi fanno l'elemosina.
i paraplegici mi offrono la loro carrozzina per non farmi sforzare.
gli arbitri mi danno i rigori.
i camerieri mi danno le mance.
le donne me la danno.
i delinquenti mi regalano il frutto delle loro malefatte (il crimine non paga, la bellezza, evidentemente, sì).
i polemici mi danno ragione.
i gioiellieri mi ingioiellano.
le parrucchiere mi parruccano.
le ferrovie dello stato mi hanno regalato un treno.
l'alitalia mi ha regalato delle hostess.
anche la british airways e la ryan air.
mi fanno entrare gratis al cinema.
mi regalano le vincite al superenalotto.
insomma, l'elenco potrebbe continuare a lungo, ma sarebbe troppo triste per me rivangare tutti questi facili successi.
invece a volte le cose vorrei sudarmele.
e invece devo sopportare tutto questo.

10 Comments:

Anonymous Anonimo said...

questa tua interessantissima disamina mi ha lasciato due domande:
1)mi domando dove mai andrà a finire il ramo più in basso a cui è appoggiato il nostro marmoreo amico
2)mi domando che ci sta a fare una lucertola su quell'albero?
grazie per l'attenzione e buona serata
PG

15 marzo, 2006 12:16  
Blogger astrosio said...

secondo me alla domanda uno, la risposta giusta è: dritto nel buco del culo;
alla domanda due, la risposta giusta è: dritto nel buco del culo.

15 marzo, 2006 14:13  
Anonymous Anonimo said...

Due piccioni con una fava... Gattopardiano!
PG

15 marzo, 2006 14:18  
Blogger astrosio said...

beh, sai, tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino, anche se chi dorme non piglia pesci e a caval donato non si guarda in bocca.

15 marzo, 2006 14:28  
Anonymous Niccolò I&I said...

Secondo me potresti fare come il protagonista, straordinariamente simile ad Adriano Celentano, di un bellissimo documentario sociologico chiamato "Segni particolari: bellissimo". Ad un certo punto quest'uomo dice che il suo aspetto e' dovuto al soggiorno presso una clinica di bruttezza, al fine di poter avere una vita normale. Ti invito a vedere bene quel documentario sui problemi degli straordinariamente belli, magri ti puo' confortare.

15 marzo, 2006 17:22  
Blogger astrosio said...

caro idiotaignorante,
non mi piace per niente la tua ironia. sei insensibile difronte ai problemi dei belli.
io penso che farò il gruppo dei belli anonimi per assistere tutti quelli che hanno il mio stesso problema. certo, non grave come il mio...

15 marzo, 2006 17:50  
Anonymous Niccolo' I&I said...

Guarda che non e' ironia, ti davo un consiglio serio e da amyco. Ma te sei vanesio e insensibile, e non recepisci.

15 marzo, 2006 20:30  
Blogger astrosio said...

è facile dire ai belli che sono stupidi, vanesi e insensibili. i soliti luoghi comuni su noi belli.
ma prima o poi ci vendicheremo e diffonderemo la cultura del bello.
il bello sarà ovunque, in ogni strada, vicolo e paese. perché margherita è troia, e distribuisce pompini aggratis alle marce longhe olimpioniche nascosta nella folla.

15 marzo, 2006 23:12  
Anonymous Anonimo said...

Scusa Adone,
ma alla luce di queste personalissime considerazioni estetiche, dove mai ti specchierài per avere tali forti conferme?

spero che come termine di riflessione e paragone, tu non stia usando quel piccolo e tranquillo specchio d'acqua che giace in un contenitore bianco di ceramica, dalla classica forma ad imbuto, che si trova nell'ultima stanza del tuo corridoio, in fondo a destra...

RL

16 marzo, 2006 17:42  
Anonymous Cellar Dweller said...

...e i cazzari ti danno il cazzo?

18 marzo, 2006 12:13  

Posta un commento

<< Home