lunedì, ottobre 30, 2006

singularia


ingularia.
astruserie.
è di questo che siamo circondati.
è di questo che siamo fatti.
i parlamentari litigano per un cesso.
[come dice neil gaiman ] ebrei, cattolici e musulmani litigano per decidere chi è il migliore fra i loro amici immaginari. (e questo sta cambiando la storia del mondo.)
viviamo in funzione di pezzi di carta o di metallo che abbiamo deciso di chiamare soldi.
senza questi pezzi di carta o di metallo (che ora sono in molti casi puri e semplici bit) i nostri figli muoiono, la nostra casa crolla, e la salute va a puttane (giusto per fare qualche esempio).
la prima cosa che facciamo quando ci alziamo la mattina è drogarci con una sostanza liquida e nera. e amara.
è proibito coltivare alcune piante.
è proibito suicidarsi, se sei malato e non ti puoi muovere. altrimenti no.
viviamo su una palla sospesa nello spazio.
ma no! è tutto normale!
col cazzo.
è tutto astruso!
anzi.

12 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Bhè non è proprio una palla... è uno sferoide irregolare e notevolmente compresso ai poli... Non che questo renda il tutto meno astruso, ma perchè lì da voi, c'è tanta gente in giro la Sera?

Antonino Zichicchia

30 ottobre, 2006 11:20  
Blogger astrosio said...

nessuno può saperlo. e soprattutto nessuno può dirlo. e viceversa.

30 ottobre, 2006 11:30  
Anonymous Anonimo said...

Concordo con la testi Zichicchiana!
PG

30 ottobre, 2006 11:53  
Blogger astrosio said...

può darsi che mi sia sbagliato.
non sono un esperto di palle.

30 ottobre, 2006 12:16  
Anonymous Anonimo said...

perchè è tutto astruso?
Ho un amico che aiutandosi con le palle riesce a portare fino a numero tre bottiglie di birra,grandi,e con questo trucco riesce a fare liberare dei posti occupati da gentaglia favorendo i suoi amici.
Quindi il bello si regge sulle palle o sulla palla.
Se non fosse così a me non piacereebbe così tanto la birra.
Ho un altro amico che si chiama rocco che è una palla e a me piace è una palla ricchiona, questo è vero,però è un gran pezzo di palla e le merde del naso non si fanno a palla dopo averle estratte dal naso?
Ricordate che siamo campioni del mondo di un gioco con la palla e quando questi giocavano mi ubriacavo più del solito e a me piace.
p.b.

30 ottobre, 2006 12:34  
Anonymous Rocco Loturzo said...

Caro Astrosio,
intrealeggo tra le righe un tono polemico come se pure a te ultimamende ti avessero fregato quaccheccosa....

in merito alla pregiatissima disquisizione sulle forme, ritengo l'argomento un superficiale dettaglio, soprattutto se paragonato al corposo contenuto del post...

ma non mi presterò al commento ne del primo aspetto ne del secondo

e non commento nemmeno a pb
che suscita in me solo disprezzo, condito da altre amenità volgari irripetibbili in questo conto pubblico

Rocco Loturzo

30 ottobre, 2006 13:38  
Blogger Ilariar said...

Questo post m'ha messo na tristezza addosso e anche un po' di spleen che guasi guasi ora telefono a Costanzo e gli dico che mi voglio suicidare. Così almeno il maestro Demo mi dedica na canzoncina.
PS: ma quella squinzia della grace, che fine ha fatto?

30 ottobre, 2006 14:04  
Anonymous FH said...

è vero è un geoide non una palla! =)

30 ottobre, 2006 14:07  
Blogger astrosio said...

sferoide o non sferoide, resta una palla.

e poi, è vero o non è vero?
è vero o non è vero che se non abbiamo quelle cose chiamate soldi non ci possiamo manco curare un'unghia incarnita?
è vero o non è vero che ci droghiamo la mattina appena alzati?
è vero o non è vero che i grandi della terra litigano per i loro amici immaginari?
è vero o non è vero che sui giornali e telegiornali si parla molto della lite fra parlamentari per un cesso? e che questo sta dando la stura a riflessioni culturali antropologiche sociologiche eccetera eccetera?
eh?
è vero o non è vero?
eh?
eh?
eh?
è vero o non è vero che se uno sta bene fisicamente si può suicidare ma se sta male allora lo stato glielo impedisce?
è vero o no?
non c'è da essere tristi, secondo me. e, lo giuro, non c'è polemica.
c'è solo da abbandonarsi all'astruso. o, per chi è alle prime armi, guardare il tutto da un prospettiva astrusa.
accettarlo e goderselo.
è bellissimo.

a p.b. dico solo: fiu-fiuuuuu!

30 ottobre, 2006 15:25  
Anonymous Anonimo said...

E poi se quelle piante te le coltiva un altro tu ne puoi fumare il risultato senza andare in galera, mentre se sei generoso e ne regali un poco al tuo più caro amico vai di nuovo in galera!

Cecchi Gori

30 ottobre, 2006 15:39  
Blogger astrosio said...

questo è astruso o no?
(sì, lo è.)

30 ottobre, 2006 15:43  
Blogger Nannarell said...

E' anche astruso se ti manca una palla,
ma nessuno ne parla…deduco paura,
ma non è neanche detto che sia astruso...o che sia per paura.
Non ho deciso ancora, e credo che non ce la farò mai a decidere
sulla mancanza di una palla… o due,
sulla mancanza di palle invece,
ho deciso molto, ma non per questo post.

02 novembre, 2006 08:50  

Posta un commento

<< Home