mercoledì, maggio 30, 2007

stocasmi


Se tutta la gente del mondo si regalasse un euro a vicenda, in coppie estratte a sorte in un’ipotetica anagrafe mondiale, non credo che le cose rimarrebbero così come stanno. Qualcosa cambierebbe perché si attiverebbero miriadi di movimenti caotici che porterebbero il corso degli eventi a subire brusche virate. Se infatti ogni essere umano è portatore sano di minimo due o tre sentimenti o emozioni, il momento dello scambio può provocare miliardi di miliardi di reazioni diverse. Se uno sta nervoso e passa in modo brusco e rude l’euro all’altro a cui lo deve passare si potrebbero dare diversi casi: per esempio l’altro è uno rissoso e irascibile, e infastidito dal gesto brusco di chi gli ha passato l’euro, reagirebbe male, e ne potrebbe nascere una lite se non una rissa. E magari questa rissa si estenderebbe a macchia d'olio fra chi sta loro vicino, e prende le parti dell'uno o dell'altro. Oppure se per esempio un uomo deve passare l’euro a una donna, fra i due potrebbe scattare un colpo di fulmine. Ma gli esempi sono tanti. Per questioni stocastiche, su sei miliardi di esseri umani, suddivisi in coppie estratte a sorte in tutto il mondo, si potrebbero verificare le situazioni più inaspettate. Gente che non si vede da anni, agnizioni, odi sopiti, vecchie storie d’amore, gente che si credeva morta eccetera. Insomma, sarebbe un casino. A parte che i costi per l’organizzazione per l’effettiva realizzazione di questa idea sarebbero altissimi. E quindi non so quanto converrebbe proporre a un’ipotetica autorità mondiale questa idea. E tutto sommato credo di poter affermare a buon titolo che tale idea non verrà mai proposta ufficialmente e con tutti i crismi (tipo carta bollata) a un'ipotetica autorità mondiale che ipoteticamente potesse obbligare tutte le sei miliardi (circa) di persone che stanno sulla terra, né tanto meno realizzata. Peccato.

8 Comments:

Anonymous rocco loturzo said...

Astrò,
in merito alle mie asserzzioni dell'altroggiorno:

ho una faccia rossa e gonfia come una zamboognia

ma non ti immaggini come mi ho divertito!!


Rocco Loturzo

PS
una ci è stata!!

30 maggio, 2007 12:18  
Blogger astrosio said...

capisco, capisco. o forse m'illudo. ma tanto è uguale. se penso di capire chi puo' smentirmi? io no di certo.

30 maggio, 2007 12:21  
Anonymous LUvNCPG said...

A me ipoteticamente potrebbe capitare un indiano guaranì... che vive isolato sulle vette delle ande e io allora ipoteticamente potrei pure spendere un sacco di soldi per il viaggio e portargli il mio euro... ma lui pveretto come farebbe a procurarsene uno? E se poi magari è uscito a prendere un boccale di mate e non lo trovo e la suocera mi accoglie in casa con fare provocante e scatta la scintilla e ci innamoriamo???
E soprattutto come farebbe l'autrità mondiale ipotetica ad avvertirlo all'indiamo Guaranì?
Magari io arrivo lì e lui non sa nulla... ci faccio pure la figura del peone!!! Poi magari, invece, gli porto una pianta e ci faccio la figura della peonia!

Riflettiamo prima di proporre questa cosa a chi di dovere!

30 maggio, 2007 12:48  
Anonymous Mary said...

Prometto di non innescare risse qualora mi venga donata una cifra superiore ai 100€.
E di divenire una persona migliore. Chi elargisce?

30 maggio, 2007 15:00  
Blogger astrosio said...

certo, degli aggiustamenti saranno necessari. ma era importante gettare le prima basi per questa pessima idea.

30 maggio, 2007 15:00  
Blogger astrosio said...

io potrei anche elargire, eventualmente, ma bisongna detrarre iva, irpef, arbef, piva e cita. la scimmia di tarzan. che essendo invero l'ideatrice del tutto, ha una percentuale sui diritti.

30 maggio, 2007 15:02  
Anonymous Mary said...

No, no, facciamo pure tutto al nero.
Non voglio finanziare indirettamente i caschi di banane di Cita.

30 maggio, 2007 15:37  
Blogger astrosio said...

i caschi gialli, dici? quelli da cui ha copiato l'onu? il fatto che l'onu li abbia dovuti fare blu non ti suggerisce niente? non sottovaluterei tanto cita...

30 maggio, 2007 15:48  

Posta un commento

<< Home