venerdì, ottobre 12, 2007

reality insanity

ho inventato un nuovo format per un reality. cioè in pratica si devono trovare dei malati, che possono morire o non morire. dipende dalle cure. e allora da casa si vota su che cure fargli fare, in che ospedali farli ricoverare eccetera eccetera. se il malato muore, allora perde. se vince invece, sopravvive. quindi tipo si trovano dei malati di qualche malattia che se non si curano muoiono entro tre mesi. e gli si propone il gioco. ovviamente, tutte le cure sarebbero a spese della produzione. e se sopravvive, e vince, si becca pure dei soldi. ecco. questo sì che sarebbe un reality con i controcoglioni.

Etichette:

25 Comments:

Blogger Kaishe said...

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA sostenitrice della tua idea...

Ciao, Astro'... ora ci vedo CHIARO!!!!

12 ottobre, 2007 20:22  
Anonymous marcolo said...

Carino, però sarebbe più fico se il malato terminale giocasse contro il pubblico da casa. Che televota e propone le cure. Se vive, vince il pubblico da casa. Se muore, vince lui.

12 ottobre, 2007 20:55  
Anonymous fabio said...

Sul saggio ci sto, però deve essere un monaco buddista molto budda, cioè con una superficie pelle bella grande per scriverci il saggio, magari utilizzando anche il posteriore se necessario; e i capitoli sui glutei, ovvio li lascerei a Margherita AK, se non le dispiace, altrimenti facciamo una chiappa a testa. Il titolo già ce l'ho: "Gli Astri e le loro astroserie, prefazione di Astro. 'Azz Astro, dove la scriverai la prefazione?? non mi dire sulla pelle di c...

12 ottobre, 2007 22:04  
Blogger astrosio said...

kaishe, grandissimo risultato! (...bisognava fare chiarezza...)

marcolo, stai confondendo con il poccabinello. e la cosa mi offende. in maniera assolutamente gratuita. (potrò decidere arbitrariamente di sentirmi offeso? cribbio!) pertanto, la conclusione è: CI VEDIAMO IN TRIBUNALE!

fabio, io sono verboso, prolisso, logorroico. e temo che il cazzo di un monaco buddista ciccione sia minuscolo. pertanto preferirei scrivere l'introduzione sul cranio. che in genere e' pelato ed esteso.

13 ottobre, 2007 06:30  
Anonymous rocco loturzo said...

quanto mi mancano le sorelle bandiera....

quanto cazzo mi mancano le sorelle bandiera!!!

fatti più in là....uh-uuuuuuh

13 ottobre, 2007 09:42  
Blogger astrosio said...

rocco, anche a me. e mi mancano in generale tutti quelli che facevano la televisione di una volta. tipo i falegnami. ora invece la televisione la fanno i fabbri. e dietro tutto ciò si cela una grande metafora. bugia. ma tanto "quelli" ce la trovano lo stesso.

13 ottobre, 2007 10:49  
Anonymous apocrifo loturziano senza senso said...

incredibile...
cioè ieri sera la principessa delle nevi, o dovrei dire colei che qualche tempo fa, incarnava tale ruolo, mi ha detto le stesse cose.

Andy Luotto, interpellato telefonicamente per l'occasione mi confermava la stessa cosa, perchè ne aveva discusso con Maria Giovanna Elmi e Tarzan.

adesso è tutto un tran tran di macchiette estemporanee che trovano la loro occasione in quei 5 minuti di notorietà, magari anche in televisioni locali, e poi tutto finiscie li.

dal canto mio un formato così efficacie ed espressivo quale il tuo, paleserebbe con maggiore dignità quello che è il malessere pubblico derivato dal cielato malcostume diffuso oggi in queste farse televisive dai nomi più incredibili e dal precariato conduttivo e telespettante che viene automaticamente gienerato alla rappresentazione del programma.

io credo che la briscola ed il tressette, distinguerebbero con prestigio e classe una qualsiasi forma espressiva dalla presenza di una falsa massa abnorme di dipoli alla peggio piazzati...

ma non posso andare oltre
le multinazzionali ivi rappresentate mi stanno col loro fiato sul collo..

13 ottobre, 2007 13:30  
Blogger astrosio said...

rocco, e siccome le multinazionali mangiano tutte da mecdonald hanno il fiato puteolento*.


*alt! tu, o fiero oppositore delle multinazionali che mangia solo cose genuine del cazzo: qui si scherza. e basta.

13 ottobre, 2007 15:21  
Blogger Winterskin said...

Astrosio,
mi dispiace doverti deludere ma questo reality lo hanno gia' inventato. le malattie sono per lo piu' mentali, pero'. ed invece che morire loro, chi muore e' il pubblico. piu' pubblico muore, piu' lo sponsor guadagna. notare il minuscolo dopo il punto tranne che nel Tuo nome.

13 ottobre, 2007 17:14  
Blogger Winterskin said...

...e poi, Tu che sai tutto, mi puoi spiegare, magari in uno dei Tuoi Illustrissimi post(s), che cazzo c'entra il premio nobel per la pace con l'aumento delle temperature? grazie.

13 ottobre, 2007 17:17  
Blogger astrosio said...

winter, mannaggia! non diventero' ricco vendendo questo format! uffa. vabbe', me ne invento un altro. venendo alla tua domanda... uhm... vediamo... allora, se fa troppo caldo, le persone sclerano e allora fanno la guerra! quindi, impegnarsi perché il pianeta non diventi troppo caldo eccetera eccetera. uhm... no eh?

13 ottobre, 2007 17:20  
Blogger angibell said...

Buongiorno o mio vate.

spero di poter chiaccherare un po' con te.

accorro numerosa fra qualche minuto.

13 ottobre, 2007 17:27  
Blogger Winterskin said...

aaahhhhhhh....ecco. peccato per babbo natale e le sue 4 renne, hanno perso per un pelo. uff.

13 ottobre, 2007 17:29  
Blogger astrosio said...

angie, io sono qui ancora per poco. ma se ci sono ancora, sarà un piacere.

winter, babbo natale secondo me non aveva gli agganci giusti. e questo la dice lunga.

13 ottobre, 2007 17:34  
Blogger angibell said...

Io metterei in palio il mio rene.
Però non diciamo nulla ai concorrenti del fatto che non funziona.
Loro vincono, pensano di poter guarire e invece si ritrovano con un rene che fa una male cane.

BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!

e questo non è per ridere della gente che soffre, sia bene chiaro, ma se uno che sta male ha anche il coraggio di partecipare ad un reality non sono io quella cattiva...

13 ottobre, 2007 19:54  
Anonymous fabio said...

Babbo Natale e le sue 4 reni...

così tanto per dire una catzata

13 ottobre, 2007 20:38  
Anonymous fabio said...

Non ho capito il realty, se il malato muore vince il titolo di vip defunto? e lo premiano con una cappella v.i.p. al cimitero del Verano??

13 ottobre, 2007 20:41  
Anonymous fabio said...

Oppre il malato sopravvive e il premio finale è la sua soppressione per morte provocata?

13 ottobre, 2007 20:42  
Anonymous fabio said...

Oppure (Astrooo ti sto inquinando il blog) il malato ha una malattia contagiosa (scabbia colera peste bubbonica) e lo mandano in un 'isola deserta con dieci famosi del catzo e un cameramen chiuso dentro uno scafandro... Vince chi sopravvive per ultimo... dopo di che viene soppresso...

13 ottobre, 2007 20:44  
Anonymous fabio said...

il vip che viene soppresso è Mike Bongiorno

13 ottobre, 2007 20:45  
Blogger angibell said...

Fabio mi ha fatto belenare in testa un'idea: un mortality reality tipo "la Talpa".

Uno solo dei concorrenti ha una malattia mortale altamente contaggiosa, nessuno sa chi sia, e si devono eliminare (anche fisicamente) l'uno con l'altro sperando di beccare l'untore.

Se l'ultimo che rimane era sano, ormai ce l'ha in quel posto perchè è troppo tardi ed è comunque stato contaggiato.
Se l'ultimo che rimane era il malato è un genio e peccato che debba morire.


che ne dici Vate, ne facciamo un format?

13 ottobre, 2007 21:17  
Blogger angibell said...

sei riuscito a terrorizzarmi con gli specchi...

13 ottobre, 2007 21:27  
Blogger Kaishe said...

AngiBell... questo format è davvero... la morte sua...

Buaauaaaaauaaaaa
... Buonanotte...

13 ottobre, 2007 23:51  
Blogger angibell said...

buonanotte vate.

e buonanotte a tutti.

14 ottobre, 2007 00:15  
Blogger astrosio said...

angie, non male un reality dove in premio ci stanno organi da trapiantare. non male... io saro' anche il tuo vate, ma tu stai diventando ogni giorno di piu' la mia musa!

fabio, ne' tu ne' gli altri da me linkati devono mai farsi problemi tipo di inquinare il mio blog eccetera eccetera. vi considero una sorta di co-autori. pertanto, nella parte dei commenti questo blog diventa anche un po' il tuo.

angie 2, neanche questa è male. dobbiamo metterci a tavolino...
e per quanto riguarda gli specchi... ti rispondo nel post degli specchi.

kaishe, hehehehe... m'hai fatto rite, m'hai fatto. e buongiorno.

angie 3, buongiorno o musa!

14 ottobre, 2007 09:14  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home