giovedì, aprile 03, 2008

storia immeritevole

la notte scorreva tranquilla. era addormentato profondamente. e non un rumore o una preoccupazione disturbava il suo sonno. sembrava dormire il sonno dei giusti, il meritato riposo di chi ha faticato, lottato, a volte piegato la testa, a volte reagito con orgoglio, tutto al solo scopo di avere notti tranquille. e non gli sembrava un risultato da niente. al mondo c'è chi fatica e lotta per il successo, chi fatica e lotta per i soldi, chi fatica e lotta per tante altre cose. a lui interessava solo quello che aveva ottenuto, ovvero notti serene e tranquille. e se poi qualcosa gli e' andato storto non lo so ma se lo meritava, mortacci sua e de questa storia de merda.

Etichette:

37 Comments:

Blogger Stefy said...

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

03 aprile, 2008 06:58  
Blogger Kaishe said...

SECONDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

03 aprile, 2008 08:09  
Blogger astrosio said...

grandissime, grandissime! vi amo! ecco.

03 aprile, 2008 08:30  
Blogger NYY said...

terzo ...

03 aprile, 2008 08:44  
Blogger Kaishe said...

Oramia il terzetto è una GARANZIA...
Nuongiorno NYY...

03 aprile, 2008 08:52  
Blogger NYY said...

Si il mio terzo posto mi piace ci sto bene, e come dire che se bravo ma non abbastanza, ecco ....
Buonagiornata a tutti!

03 aprile, 2008 09:03  
Blogger astrosio said...

cioe', io comincio a soffrire di uno strano sintomo. del tipo che se la mattina non vedo i commenti di steff e kaishe, mi comincio a preoccupare. e ora anche NYY sta entrando nel novero. ecco. tipo che se non vedo i vostri commenti la mattina comincio a fare una carellata di tutta la mia vita e a chiedermi dove ho sbagliato. cose cosi'.

03 aprile, 2008 09:10  
Blogger Kaishe said...

Astrosio...
Da noi riceverai blog natural durante commenti e complimenti... e tutti strameritati... ecco!

03 aprile, 2008 09:14  
Blogger astrosio said...

kaishe, grazie. non voglio caricarvi di una responsabilita' in piu', ma pero' ecco... vabbe'... grazie. snif.

03 aprile, 2008 09:18  
Blogger Stefy said...

ASTROSIO, io non commenterò solo se i miei computer smetteranno di funzionare

03 aprile, 2008 09:18  
Blogger astrosio said...

grazie steff... snif... oggi sono incline alla commozione... ecco.

03 aprile, 2008 09:25  
Anonymous StefsTM said...

Una storia simile la diceva anche un samurai giapponese, ma nessuno lo capiva perchè la diceva in giapponese in una piazza di Dusserdolf.

Aloha StefsTM

03 aprile, 2008 09:44  
Blogger Stefy said...

Prendere un'interprete...no ???

03 aprile, 2008 09:56  
Blogger astrosio said...

stestm, sono le tipiche cose che succedono ai samurai sulle piazze di dusserdolf.

steff, quel samurai aveva preso troppi colpi in testa... ecco.

03 aprile, 2008 10:06  
Anonymous StefsTM said...

Infatti se ci fai caso(ma anche no) i samurai che tutto erano tranne che fessi, si sono evoluti: ora non parlano più. Nelle piazze di Duserdolf o sono diventati venditori di Bretzel o artiti di strada mascherati che si muovono solo se gli dai una moneta (ma senza parlare). Se gli chiedi "Tu sei un samurai vero?" in giapponese loro tirano fuori la katana e si ammazzano sul posto. Il governo tedesco è molto preoccupato di questa cosa.

Aloha StefsTM

03 aprile, 2008 10:27  
Anonymous pg said...

ragazzi ho portato le birre...
chi mi passa quel tramezzino uova e salame?

03 aprile, 2008 10:32  
Blogger astrosio said...

stefstm, per motivi di contratto non dovrei dirtelo, ma va bene, mi assumero' le responsabilita' del caso: non ci crederai, ma sto girando un documentario proprio dal fenomeno da te tirato in ballo questa mattina. il titolo del documentario (provvisorio) e': "il-fenomeno-dei-samurai-giapponesi-che-prima-parlavano-sulla-piazza-di-dusserdolf-e-ora-siccome-fessi-non-sono-ora-non-parlano-piu'-e-sono-o-venditori-di-Bretzel-o-artisti-di-strada-ma-se-gli-chiedi-se-sono-giapponesi-in-giapponese-loro-tirano-fuori-la-katana-e-si-ammazzano-e-il-governo-tedesco-e'-molto-preoccupato-di-questa-cosa".

pg, mortazza non ne hai portata? la dovevi portare tu, cribbio! e anche il tango!

03 aprile, 2008 10:37  
Anonymous StefsTM said...

Sai astrosio? C'e' bisogno di uno spazio dove decomprimere con altri come si fa nei tuoi commenti. Grazie. Non rivelerò la faccenda del documentario, sono 1/38 tedesco e 2/64 giapponese.

03 aprile, 2008 10:42  
Blogger astrosio said...

grazie, stefstm, oggi mi state facendo commuovere. ecco. eccomunque grazie anche per la promessa-di-non-rivelazione. certe cose bisogna tenerle segrete. ecco.

03 aprile, 2008 10:51  
Anonymous StefsTM said...

Fai attenzione, se sei facile alla commozione, sei incline alla nausea, e hai voglia di mortazza e tango...potresti essere incinta!

03 aprile, 2008 10:55  
Blogger astrosio said...

ci ho pensato anche io ma poi, tenendo presente che ho il cazzo, sono giunto alla conclusione che la cosa risulta impossibile. da un punto di vista scientifico proprio.

03 aprile, 2008 10:58  
Anonymous StefsTM said...

Le certezze sono fatte per esere infrante! http://www.river-blog.com/2008/03/31/luomo-incinto-dira-la-verita-domani/

03 aprile, 2008 11:07  
Blogger astrosio said...

la storia dell'uomo incinto che poi era una femmina che si e' fatta uomo ricorda un po' la storia di pinocchio. ecco.

03 aprile, 2008 11:08  
Anonymous StefsTM said...

Sono convinto che alla fine, salterà fuori che l'uomo incinto altro non era che un samurai travestito di Dusserdolf. E il cerchio si chiude.

03 aprile, 2008 11:20  
Blogger astrosio said...

sono d'accordo con te, anche se ho letto un libro sui samurai e sono venuto cosi' a sapere che gli stessi samurai preferivano vestirsi da Colonia. tradizione dalla quale, per un malinteso o un errore di trascrizione, e' nata la famosa affermazione di merlimorro'.

03 aprile, 2008 11:35  
Blogger Stefy said...

Noto con piacere che NYY ha fatto il mio test.
Astrosio, ti sei dimenticato di fare qualcosa tu ?????

03 aprile, 2008 13:23  
Blogger astrosio said...

steff, hai raggione. con due g. accorro.

03 aprile, 2008 13:43  
Blogger Kaishe said...

Se posso esprimere il mio pensiero... l'uomo incinto si scoprirà che ERA la Fata Turchina e che il "colpevole" è Mastro Ciliegia... entrambi gelosi del fatto che in realtà Geppetto faceva da MAMMO e da BABBA al piccolo Pinocchio...

03 aprile, 2008 14:09  
Blogger astrosio said...

kaishe, oggi sono incline alla commozione. ecco. e questo tuo commento mi piace a bestia. ecco. e cioe' mi commuove.

03 aprile, 2008 14:11  
Blogger Kaishe said...

Astrosio... serve un fazzolettino???

Su... che sulla manica non sta bene....

03 aprile, 2008 14:13  
Blogger astrosio said...

razzie... snif... no, scusate. cribbio.

03 aprile, 2008 14:30  
Anonymous l'affranto pg said...

giornata del cacchio!
avete presente quelle giornate che dici ahaha tra qualche anno ci riderai su, ma in quel momento non ridi manco per una ceppa e anti di rode anche un po' il culo?
ecco proprio quelle
e mi hanno pure fatto scaldare la birra
mo chi se la beve?

03 aprile, 2008 15:06  
Blogger LaStefy said...

Astrosio, vedetti.
Leggetti e ridetti.

Grazie per le tue risposte astruse. Non ti smentisci mai.

03 aprile, 2008 16:45  
Blogger Kaishe said...

Astrosio... domani io non ci sarò e non so a che ora rientro... quindi, se non trovi il mio commento mattutino, sappi che ti sto pensando ma non ho un PC a portata di mano...

Dunque, buon venerdì e alla prossima...

03 aprile, 2008 17:26  
Blogger astrosio said...

pg, la birra calda spesso, chissa' perche', e' la ciliegina sulla torta di una giornata di merda. (praticamente una torta di merda.) cazzo, e' veramente una di quelle cose non ti spieghi. quando hai una giornata di merda, per un motivo o per un altro, hai sempre a che fare con una birra calda. bah...

steff, contento che ti siano piaciute le risposte. ecco.

kaishe, grazie per avermi avvertito. si vede che mi capisci... ecco.

03 aprile, 2008 17:45  
Anonymous alan zivojinovic said...

Effettivamente c'è anche chi lotta e combatte esclusivamente per portare il culo in salvo ogni sera. Penso a quello che accade in certe zone dell'Africa o del Medio oriente. E arrivare a questo obiettivo rappresenta il più grande (e anche l'unico) obiettivo possibile. e allora penso che siamo fortunati. Ci lamentiamo di prodi, di berlusconi, del potere d'acquisto, della cina evccetera, ma siamo fortunati

04 aprile, 2008 07:45  
Blogger astrosio said...

alan, non sono completamente in disaccordo. giuro.

04 aprile, 2008 08:06  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home