sabato, novembre 22, 2008

Bar A

conoscevo un bar con un nome strano: si chiamava Bar A. poi, in seguito a una riconversione di attivita' aziendale, si trasformo' in un'impresa di pompe funebri. e si chiamo': Happy Hour. ma le cose non gli andarono bene. ecco.

Etichette:

6 Comments:

Blogger elisabetta said...

prima
sono prima
ho scritto per prima
gne gne gne gne a tutti gli altri

io conosco il bar-collo invece

22 novembre, 2008 00:45  
Blogger astrosio said...

grandissima elisabetta! oro strameritato! ma non ci credo che conosci il bar-collo. io conoscevo pero' il bar bara. in quanto la proprietaria si chiamava barbara. ma la storia del bar bara e' piu' o meno la stessa del bar A. ed e' tutto vero. bugia. quindi ti credo. ecco.

22 novembre, 2008 00:52  
Blogger Kaishe said...

Io aprirà il bar ABBA... forse.

Buongiorno!!!! Il prossimo giro è gratis, ecco!

22 novembre, 2008 08:48  
Anonymous Siviglia said...

Perche' non apriamo il bar mizvah?
solo caffe' kosher.

22 novembre, 2008 10:38  
Blogger astrosio said...

kaishe, o argentea kaishe, grandissima idea! apre solo il venerdi' santo! heheh...

siviglia, o bronzeo sivi', altra grandissima idea: noleggiamo la sala per i festeggiamenti!

22 novembre, 2008 11:21  
Anonymous Peppe di CPS said...

Ciao signor astrosio
come procede il lavoro?
io sto lavorando bene, tra qualche tempo ho avuto un esame, di tal cotta fatto sì che non ebbi la più pallida idea di avere una stralunata composizione poeticistica, un po' poetica e un po' pacifisticamente feticista.Ragion per cui ignobilmente cinghialai un chilo di simmenthal al mio coinquilino che ondeggiava come un fringuello su lidi tedeschi femmineamente sodi.Ragion indi per cui tremava tutta la casa.Inoltre, trovato uno stratagemma Freudiano-Battiatico, mi rifuggiai nell'antro oscuro della mente, ascoltando dark side of the moon dei pink floyd, sassofonisticamente pieno di se e di altre voglie paranormali.La nutella di notte ondeggiava carinamente sulle note, i manderini non cinesi finivano, e la retina che li imprigionava si sentiva sempre di più orfana.Immediatamente arrivava la cozza del cervello, quell'esserino che canta se lo stimoli ed emette radiazioni, come quelle di 5 euro di pina colada del paradise in terr(onia) che quando le butti giù preghi che torni il prossimo agosto, e con esso i vari Alfonsi Signorini coi due moroni di corredo, le scorregge dei marungesi e le bestemmie dei Savoani, incluse le figure di mme dei Marundaniani, tre epiteti locativi che localizzano la localizzazione dello spazio pugliese.In quel frammento arrivò un bello scorcio di tramonto latean/orientano, precisamente sulla madonna di gallana, dove c'è quel bel cavalca via che cavalca l'aria e le emozioni di quella giornata.Sti cazzo di Pink Floyd non vogliono smettere di musicare,di deliziare le mie faringi uditive.Ridicolo che non li conoscessi, come quando invitai una perfetta sconosciuta conosciuta ad un bar bazar di bari, la allora presente RAGAZZA DI VICINO POTENZA tutti i diritti riservati.Quella che mi chiese come mai la portassi davanti al mare, con una palio vecchio tipo, nemmeno fosse una duna dei tempi autocappontantemente migliori.Ma si , ma si, non ti preoccupare, anche tu respiri, esattamente come fa quel pomodoro di mare sotto lo scoglio.No, non ti preoccupare, anche tu hai dei capelli biondi come li ha la raffaella carrà,e come lei non ti preoccupare che non si tromba,non ti preoccupare del pesce palla, non punge e ci vuole bene.Ricordati che il pesce palla adora tutti, anche quelli che al campo del piccolo marino vanno la sera a ciottolare al molo, al porto che tutti volevano fosse distrutto come lo era prima, e invece ci troviamo i locali che ti fanno la taglieggiatura sulle cacate perchè poi non hanno acqua, mentre i loro cessi dovrebbero essere pubblici e poi ricordi loro che l'estata 2007 le hai pagato uno stipendio sottoforma di rum e pera,anche quando venivano i vendemmiatori indiretti a chiederti la mano santa.Con la tal epistola spero di farmi sentire di nuovo ieri, avendo un immediato passato nel dopodomani che roboante introduce se stesso nel divenire di oggi , poco prima mezzogiorno.Con ogni augurio e senza troppe carestie di sorta, il fido scudiero Jetriano.

23 novembre, 2008 01:21  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home