lunedì, gennaio 23, 2006

ghirigoro


a parte il fatto che uno, se prende una decisione, quella deve essere.
e a parte il fatto che la cosa scritta sopra non significa un cazzo.
e a parte anche qualche altro fatto a vostra scelta.
voglio dire la mia.
la mia.
fatto. buahahahahaahahahahahahahahaha! sono uno schiavo dell'umorismo.
ecco. una volta per tutte ho dimostrato il mio valore come trovatore di battute indimenticabili.
e ora non mi venite a dire sì, l'avevo pensata anche io, e tutti i miei amici diciamo quella cosa che dicono alla pubblicità da molto prima che la dicevano alla pubblicità, e cose così.
che tutti sono bravi, dopo. il problema è che bisogna essere bravi prima e prima ancora.
ma bravi si diventa, non si nasce. e allora come cazzo fa uno a essere bravo anche prima?
vaffanculo. cazzo. non ci avevo minimamente pensato. porca troia e puttana.
dico le parolacce embè? che vuoi fare? mi vuoi staccare la testa? mica ti ho offeso la mamma...
se ti offendo la mama, va bene, vieni a staccami la testa.
ma se non ti offendo la mamma, di staccarmi la testa, non ne hai alcun diritto.
quindi, da ciò ne consegue che non può rivendicare diritto alcuno ad estirpare dalla colonna vertebrale il cranio di chicchessia, qualora chicchessia non abbia offeso la mamma di qualcuno.
questo mi dice il buon senso, la logica e l'esperienza.
quindi sono tre.
1) buon senso
2) logica
3)esperienza.
mica solo 1.
quindi quanto ho affermato ha più valore di quanto affermano altri che magari solo 1. e non tre.

4 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Ciao a. mi viene in mente una riflessione molto ma molto profonda, però suggerita solo da 2 e non da tre come la tua, quindi molto meno importante... ma tu non c'hai proprio un cacchio da fare che posti a manetta?
ma soprattutto... Ma io non c'ho un cacchio da fare che sono l'unico che ti legge sempre che per giunta ti commenta? saluti
Principe Giovanni

23 gennaio, 2006 12:55  
Blogger astrosio said...

caro punto g,
la mia vita privata non deve interessarti. in quanto vip, sono molto geloso della mia vita privata. ma se mi toccano la mamma... grrrrrrrrrrrrr...

23 gennaio, 2006 15:01  
Anonymous ilariar said...

che scena madre quella del Tequila incazzato con Pappaallardo! Sono cose che mi rendono orgogliosa di essere italiana. Quasi quanto i film di -eporcaputtènachecazzomenefregaame?- Lino Benfi.

23 gennaio, 2006 22:07  
Blogger astrosio said...

io, da parte mia, voglio vedere "legittima vendetta".

a.

24 gennaio, 2006 04:11  

Posta un commento

<< Home