martedì, giugno 27, 2006

magogì





capita a volte che un pubblicitario inconsapevolmente finisca nei pressi dell'astruseria. pertanto vengan fuori dei personaggi che uno si chiede: e questo mo' che cazzo c'entra? era il caso di magogì. non so se tutti se lo ricordano, ma pazienza.
insomma, era un mago che però era vestito da clown, giallo e rosso, e girava sui pattini, e spingeva una carriola (come da immagini). ora è sparito. anche in rete non è facile trovarne tracce. ma io l'ho rintracciato nella terra dell'astruseria. è depresso. si lamenta perché dice che i suoi creatori non hanno tenuto conto che somigliava troppo a un altro clown giallo e rosso come a lui.
e ora non trova più lavoro. si lamenta dello stato italiano proprio come se non fosse un mago. il brutto è che il suo livello di alienazione è arrivato a un punto tale che si lamenta delle tasse anche se lui non le paga, né le ha mai pagate. sta proprio messo male. mi sa che organizzo una campagna di beneficenza per dare un po' di soldi al magogì. anche se non è che ha bisogno di tanti soldi. giusto quelli per un paio di pattini nuovi.
che storia terribile questa del magogì.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home