lunedì, aprile 16, 2007

struggente storia d'amore


sempre che la cosa non turbi nessuno, oggi devo parlare di una storia d'amore struggente. la storia d'amore tra una principessa e un cavaliere. che in realtà erano una puttana e un netturbino. un giorno il netturbino la spazzò via dalla strada insieme ad altre immondizie, ma se ne accorse appena in tempo. se la portò a casa, la pulì, e la mise sul divano. quando la puttana si svegliò non capì dove si trovava. il netturbino le portò un caffé. e senza dire una parola i due bevvero il caffé guardando la televisione. davano ok il prezzo è giusto. il programma faceva schifo a entrambi ma nessuno osava dirlo pensando che l'altro o l'altra fosse interessato\a. dopo ok il prezzo è giusto, mandarono un programma di cucina. e i due avevano entrambi fame. ma nessuno osava dirlo pensando che l'altro\a non ne avesse. finito il programma di cucina, i due capirono di amarsi. ma nessuno osava dirlo pensando di non essere ricambiato\a. e fu così che la puttana ringraziò il netturbino per il caffé e l'ospitalità, e andò via. e non si rividero mai più.

Etichette:

19 Comments:

Anonymous LUVNCPG said...

sto per piangere... tutta colpa di ok il prezzo è gisuto che insieme alla carriera di Ina Zanicchi ha distrutto una generazione... o forse quelal generazione era comunque spacciata... chi può dire cosa l'evoluzione ha in serbo per l'uomo!

16 aprile, 2007 10:07  
Blogger astrosio said...

secondo me delle mani con degli attrezzi montati sopra.

16 aprile, 2007 10:10  
Blogger Kaishe said...

E se inceve delle mani multiple la ricerca genetica si concentrasse a produrre dei ripetitori sonori dei pensieri che non si osa esprimere verbalmente per timore che l'interlocutore non li condivida?...???
Così la storia poteva avere un bel LIETO FINE... tipo che si sposavano ma poi lui si rendeva conto che il posto suo di lei era davvero il cassonetto e lì ce la depositava dopo averla ridotta in pezzetti non troppo grandi perchè gli operai addetti allo svuotamento non faticassero troppo...

16 aprile, 2007 10:46  
Anonymous marcolo said...

Il punto è: come capirono di innamorarsi? Iva come Cupido?

16 aprile, 2007 11:06  
Anonymous Anonimo said...

No, no, no, adesso gli operai che puliscono i cassonetti non fanno poi così tanta fatica.
Anche se la metteva dentro al cassonetto tutta intera, non c'era problema, tanto veniva scaricata nello stesso modo anziche' fosse stata spezzettata.
Tanto il peso è uguale. L'ingombro no, invece. Forse hai ragione, faceva bene a spezzetterla tutta, così se c'era dell'immondizia voluminosa, ma con buchi o spazi vuoti, qualche pezzo della singorina poteva riempirli e fare spazio ad altri

16 aprile, 2007 11:21  
Blogger astrosio said...

...but you're innocent when you dream, you're innocent when you dream...

16 aprile, 2007 11:39  
Anonymous Winx said...

Ahahahahh...ma nn sei originale x niente, xkè questa è la trama del film "Casa Howard" (uno dei miei preferiti...ma tnt kettefrega)!!!
Ed alla fine lui muore di tisi, xkè era sposato con 1 puttana e la sua amante partorisce...ma nn mi ricordo se muore di parto oppure no!
No...forse lei nn muore e vive col figlio!!!
Beh...cmq bellissimo film, da rivedere!!!:DDD

16 aprile, 2007 12:08  
Blogger astrosio said...

non e' vero. in questa storia non c'è nessuno che si chiama howard. non avrebbe senso.

16 aprile, 2007 14:03  
Anonymous Anonimo said...

CIAO ASTROSIO, CIAO DEMY, SE CI SEI

P.

16 aprile, 2007 14:45  
Anonymous LUVNCPG said...

@winx ahhh casa Howard Cunningham... me lo ricordo anche io molto bene quel film! C'era Riky, e poi Pozzie e Ralf e l'indimenticabile Fonzie... e poi la signora Cunningham... che sagoma...
oh quelli sì che erano happy days

16 aprile, 2007 15:05  
Anonymous Winx said...

Senti LUVNCPG...il tuo grosso problema (anzi...piccolo, xkè ce l'hai...piccolo) e ke nn sai... NIENTE!
Perchè questa storia io la conosco: è la favola della Principessa sul pisello, che si chiamava Ginevra ed era sposata a Re Artù, ma si faceva l'Ancillotto ke poi è stato dequalificato da Re Artù come operatore ecologico, così a Ginevra nn piaceva...+!!!;)

p.s.: Astruso... anke se nn ho indovinato neanke stavolta..kissenefrega!:DDD

p.s.4: ma i ripetitori di Kaishe...ke caxo sono???

p.s.5: si può dire qui...caxo???Beh...ormai l'ho detto!!!

16 aprile, 2007 15:41  
Blogger astrosio said...

howard the duck se lo ricorda nessuno?

16 aprile, 2007 15:45  
Anonymous marcolo said...

winx, se "caxo" sta per "cazzo", il tuo nick si legge "wizz"?

caxo : cazzo = winx : wizz

winx = wizz . caxo / cazzo

?

oppure win(x) è una funzione?

16 aprile, 2007 16:42  
Anonymous Winx said...

Ma Tom Waits...nn era morto???:O
E ke c'entra con i sogni???

16 aprile, 2007 16:44  
Anonymous Winx said...

Marcolo...nonostante ttt t adoro e nn so xkè!!!:///

p.s.: fra un po' faccio fare 4 salti in padella a ki dico IO...altro ke caffè e prova del cuoco... del piffero e senza passare dal cassonetto!!!

p.s.4: ho capito anke la metafora del... cassonetto!!!:((((

16 aprile, 2007 16:47  
Anonymous marcolo said...

chi è ttt? adori più lui o me?
so geloso.

16 aprile, 2007 17:05  
Anonymous Winx said...

Beh, Marcolo...sicuramente + te, peccato ke TUTTO fa tutti...ecco!!!:/
E poi oggi nn lo capisco... TUTTO qui!!!:(

p.s.: forse è solo 1 problema della raccolta differenziata del lunedì, ke TUTTO nn conosce xkè a casa sua nn sanno neppure cos'è!!!:((((

16 aprile, 2007 17:33  
Anonymous marcolo said...

Tutto è un tipo approssimativo. Tutto sì, ma male. Io punto sulla qualità.

16 aprile, 2007 18:05  
Anonymous Winx said...

A proposito Marcolo...lo sai ke TUTTO è 1 grandisssimo STRONZO???:DDD
Ahahahahah... ma poi kissenefrega!!!:)

16 aprile, 2007 19:37  

Posta un commento

<< Home