sabato, agosto 25, 2007

quasi

C’era un tipo quasi socievole che un giorno quasi svenne quando vide una ragazza quasi bella della quale quasi si innamorò. Si chiese se fosse il caso di andarla a conoscere e quasi si decise di farlo. Ma siccome era solo quasi socievole, la ragazza era solo quasi bella e, soprattutto, era solo quasi innamorato... quasi cambiò idea. Quindi andò a conoscerla. In quanto quasi socievole, non fu facile. E la ragazza quasi stava per mandarlo affanculo. Poi però il tipo raccontò una barzelletta quasi divertente e la ragazza stava quasi per non ridere e quindi, dopo un attimo di silenzio, scoppiò a ridere. Soprattutto per l’espressione quasi intelligente che si disegnò sul volto del tipo quasi socievole dopo aver raccontato la barzelletta quasi divertente. E così i due divennero quasi amici, nel senso che si misero insieme, si sposarono ed ebbero quasi quattro figli infatti ne ebbero tre.

Etichette:

16 Comments:

Blogger angie said...

E io sono quasi prima, nel senso che in realtà non sono mai passata di qui, non ho quasi mai letto questa quasi storia e non ho lasciato questo commento.

Quindi me ne vado quasi senza colpo ferire, anche perchè, povero colpo, se tutti continuano a ferirlo prima o poi capita che esso muore. Un colpo morto non fa bene a nessuno.
E non vorrei che nessuno si incazzasse.
E adesso basta, o l'omino nel cervello prenderà il sopravvento.
Aiuto.
Vincenzo, la macchina, devo andare in ufficio...non ce la faccio più...questa casa è diventata un bordello...

25 agosto, 2007 09:17  
Blogger astrosio said...

l'omino nel cervello è l'omino più pericoloso del mondo. è maligno. ed è un nano. e per quanto riguarda il colpo, non ti preoccupare. è masochista.

25 agosto, 2007 09:19  
Blogger angie said...

Io ho paura dei nani, e non sto scherzando, li trovo, come dire, astrusi.
Mi terrorizzano.

Ma anche i pagliacci.
E se trovassi un pagliaccio nano?

E se il mio omino del cervello fosse un nano vestito da pagliaccio?

E' ufficiale, oggi ho proprio una giornata di merda.

25 agosto, 2007 09:22  
Blogger angie said...

Ma se colpo è masochista, ergo ad esso piace soffrire, se io non lo colpisco esso soffrirà di più nel non provare piacere dai miei fendenti. Ergo, sarà più felice.

Non so se mi sono spiegata, se no, te l'ho già detto che ho una giornata di merda.

BBBBUUAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

il masochista al sadico: FAMMI MALE!

il sadico: NOOO!!!!

25 agosto, 2007 09:25  
Blogger Kaishe said...

nani... pagliacci... clown... palloncini...

IIIIIITTTTT !!!!!!!!!!!!!!!

AAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHAAAAAAAAAAAA

25 agosto, 2007 09:52  
Blogger astrosio said...

qui si respira aria di solfeggio, ques'oggi. e per me solfeggio significa qualcosa che deciderò in seguito ma che si distacca dal significato solito. pertanto mi ritiro per deliberare. e in virtù dei poteri che mi conferisco, emanerò un categorico giudizio.

25 agosto, 2007 09:59  
Blogger Kaishe said...

Ciao solfeggiatore... qualsiasi cosa voglia dire...

25 agosto, 2007 10:13  
Blogger angie said...

Dai, solfeggiamo ancora un po'...

25 agosto, 2007 10:27  
Anonymous Siviglia said...

diceva il profeta: "ti chiedi i quasi quasi e miagoli nel buio", come se avessi affidato la tua coscenza a Bagonghi, quasi oserei dire.

25 agosto, 2007 11:00  
Blogger astrosio said...

ciao kaishe, qualsiasi cosa voglia dire... (hehehehe)

angie, solfeggiamo quanto ti pare.

siviglia, parole sante. quasi.

25 agosto, 2007 11:38  
Blogger Kaishe said...

Ma come "quasiasi cosa voglia ire"???

Tu mi hai illusa dicendo che mi capisci qualsiasi lingua parli...

Dicesi "kaishe" una coccola...

Era il mio soprannome da bimba perchè ne sembravo affamata ma mi ritraevo... lo faccio ancora...

25 agosto, 2007 12:06  
Blogger angie said...

Dai Kaishe, vie qua che te cocoeo mi...

lascia stare il bruto!

25 agosto, 2007 12:39  
Blogger angie said...

Tesoro, lo fai tu o ci penso io a fare il post sulle fobie astruse?

25 agosto, 2007 12:49  
Blogger astrosio said...

kaishe, non lo sapevo, mi sarà sfuggito... non so... ma ora che lo so mi comportero' di conseguenza.

angie, ti conferisco la delega alle fobie astruse. componi e manda via mail.

25 agosto, 2007 13:03  
Blogger Kaishe said...

la parola mail mi rattrista profondamente...
Ne aspetto una da mesi e mesi e mesi...

Nessuno mi vuole bene... Povera Kaishe... detta anche "Gjiandoj"...

Hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi

25 agosto, 2007 14:48  
Blogger astrosio said...

kaishe, ogni riferimento è puramente casuale o ti stai riferendo a qualcosa di preciso tipo, non so, la promessa di una sorpresa mai mantenuta?

25 agosto, 2007 15:04  

Posta un commento

<< Home