lunedì, luglio 14, 2008

l'india e la coscia

c'e' chi va a trovare se' stesso in india, per dire, no? ma c'e' anche chi va a trovare se' stesso da altre parti, a volte le piu' impensabili. e ora facciamo un esperimento: pensate a un posto impensabile dove trovare se' stessi. poi, scrivetelo nei commenti. altrimenti no. pensatelo e basta. altrimenti no. non pensatelo neanche. fate come volete. il punto non e' questo. perdere se' stesso significa poco meno di un cazzo. quindi, trovare se' stesso, anche. è come dire: mi mangio una coscia. la forma corretta e': mangio una coscia. non "mi mangio una coscia". altrimenti significa che mangio una mia coscia. il che' e' molto difficile che accada. cioe' che uno si mangi una propria coscia. allora, se uno si amputa volontariamente una coscia, poi la fa nascondere dai suoi amici, la trova e se la mangia, allora si' che puo' dire di aver trovato se' stesso. e di essersi mangiato una coscia. e se la coscia l'hanno nascosta in india, i suoi amici sono dei veri bastardi. ecco.
bastardi...

Etichette:

19 Comments:

Blogger STEFY said...

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Ufff......che sonno !!

14 luglio, 2008 06:51  
Blogger astrosio said...

grandissima steff! ottimo oro! e... buon caffe'!

14 luglio, 2008 06:52  
Blogger STEFY said...

.....fortuna che io mangio solo il petto !!!!

14 luglio, 2008 07:36  
Blogger astrosio said...

l'importante e' che sia altrui. ecco.

14 luglio, 2008 07:46  
Anonymous Anonimo said...

buongiorno a tutti! sono in partenza per Trebisonda, non posso perderla!

14 luglio, 2008 07:52  
Blogger astrosio said...

saluti a trebisonda!

14 luglio, 2008 08:02  
Blogger NYY said...

TERZOOOOOOO

14 luglio, 2008 08:03  
Blogger NYY said...

Buona settimana e buon lavoro a tutti!
Io preferisco la coscia, di qualche altro ... ecco!

14 luglio, 2008 08:04  
Blogger Kaishe said...

Buongiorno...
Stavo pensando a dove sicuramente qualcuno può trovarsi... la tazza del cesso...

E con questi pensieri profondi, intimi, interiori ma esteriorizzati... mi assento un attimo (non è per quello che pensate...)

14 luglio, 2008 08:17  
Anonymous titanus said...

Buongiorno...io conosco un tizio che mangia i testicoli e dopo ritrova se stesso. Ebbene, questo tizio si chiama Astrosio. Se hai qualche problema, mio caro, ci vewdiamo dove tu gia'sai.

14 luglio, 2008 09:03  
Blogger astrosio said...

complimenti a nyy per il terzo posto nonche' bronzo.

complimenti a kaishe per la riflessione assolutamente coerente e giusta.

a titanus lo ignoro in quanto non merita altro che una citazione in tribunale.

14 luglio, 2008 09:20  
Blogger angie in crisi said...

ciaooooooooooooo

sono viva!

14 luglio, 2008 11:45  
Blogger astrosio said...

mia musa adorata, oggi ti chiamo. a qualsiasi ora del giorno o della notte. ecco.

14 luglio, 2008 12:22  
Anonymous Gli Oliver Onions said...

Un nostro carissimo compare ci ha chiesto di dedicare questa canzone a questo post, con la seguente dedica:

OOOOHHHCCC ce'rrottùr d'chegghiùn u'lunedì matìn!!

Più crudele è la guerra
e l'uomo sa cos'è la guerra
Caldo e tenero è l'amore
e l'uomo sa cos'è l'amore
Giù dal cielo scende un tuono
tutto intorno un grande suono
nasce il seme dalla pianta
il grande albero adesso canta

Corre il sangue nelle vene
grande vento nella notte calda si alzerà
Sandokan Sandokan
giallo il sole la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio verrà
Sandokan Sandokan
giallo il sole la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio verrà
Sandokan Sandokan
giallo il sole la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio ve...

La conchiglia suona piano
il mare ormai è già lontano
Sale e scende la marea
che tutto copre e tutto crea
Corre il sangue nelle vene
grande vento nella notte calda si alzerà
Sandokan Sandokan
giallo il sole la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio ve...

Sandokan Sandokan
giallo il sole la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio verrà
Sandokan Sandokan
giallo il sole la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno ogni notte cora...
dammi forza ogni giorno ogni notte cora...
dammi forza ogni giorno ogni notte coraggio verrà

14 luglio, 2008 12:50  
Anonymous Rocco Loturzo said...

si dice della sperequazione di non voler essere, comportarsi, agire o fare l'indiano.

cosa ciò comporti in relazione alla coscia non è fatto a me noto.

è remoto invce l'inconscio ricordo di una moto indiana dalle fattezze di una nota lavatricie italiana dalla cui stirpe si mossero monumentali frotte di relatori a due ruote per le vie della moda di savona.

c'è una dispensa a mo di dispaccio sull'ultimo numero di numeri a caso, che però non cientra niente col sudoku

PS
non è cosa da poco fare ordine o orinare sui pensieri, che è la seconda cosa che preferisco dopo una cosa che ci sta prima

PPS
ma è un segreto impronunciabile

14 luglio, 2008 14:15  
Anonymous alan zivojinovic said...

Io ho trovato me stesso in una coscia. Non era mia, la coscia. E forse erano due, credo. AZ

14 luglio, 2008 16:22  
Anonymous Giovacchino Cortezzo said...

vado a cercar me stesso sulle copertina della settimana enigmistica, quelle che uno scarabocchia e fa tutte le cicartici e ci disegna sopra le canne e gli fa le ciglia finte da ghei! Non chiedetemi perchè... Non so perchè, forse è perchè quando ci do sotto con lo Ieghermaister non capisco più una fava e mi metto a ballare sulle valigge che trovo all'aeroporto... e che tra l'altro non sono manco mie... ieri ho beccato un tizio grosso e peloso come un armadio all'aeroporto di barletta che mi voleva picchiare con un grosso bastone nodoso... malimortaccimia!

14 luglio, 2008 17:44  
Anonymous rocco loturzo said...

cierto due coscie sono sicuramende piùmmegliocheuna
e trovare se stessi tra due coscie
è indubbiaamende un ottimo punto di partenza...

certo oggigiorno non senza qualche rischio, perchè se ti trovi tra le coscie sbagliae...
direi che si può abbondantemente asserire che sei fottuto!!


MOOHHCC gioacchìn!!

e ti dovevi essere fatto di bbrutto per trovarti all'aereoporto di barletta...

siii fiero del fatto che lo puoi raccontare agli amici al bar...

14 luglio, 2008 17:55  
Blogger astrosio said...

volevo semplicemente dire che io ci sono anche. cioe', no, ci sono anch'io. ecco.

14 luglio, 2008 21:12  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home