mercoledì, luglio 29, 2009

le formiche

quanto cazzo sono piccole le formiche? ma vi rendete conto di quanto sono piccole? sono piccolissime! piu' piccole di un dado da gioco. molto piu' piccole di un dado da gioco. per fare un dado da gioco di formiche ce ne vorrebbero centinaia. o forse migliaia. non c'e' proprio paragone fra una formica e un dado da gioco. le formiche sono proprio piccolissime. non c'e' niente da fare. ho anche provato a immaginarmele grandi, ma niente, restano sempre piccolissime. piccole a livello che se vuoi ammazzarle con un dito, e non premi bene, quelle neanche muoiono. devi proprio premere per bene, se vuoi ammazzarle. piccoli animali del cazzo.

Etichette:

10 Comments:

Anonymous Siviglia said...

Pensa a quanto sono piccoli i dadi da gioco delle formiche, allora.

29 luglio, 2009 07:59  
Blogger Kaishe said...

Mitico Siviglia!!!
Invece io avevo pensato che una formica può spostare un dado, ma un dado mica può spostare una formica.
Certo è vero anche che un dado può schiacciare una una formnica e non viceversa...
Ummmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm
Però una formica può fare la pipì sul dado e non viceversa........... Tiè!
E poi, la formicva fa sempre 6 (zampe). Il dado può fare da 1 a 6.
Difficile decidere chi sia meglio.
OK... pari e patta.
Ciao Astrosio.

29 luglio, 2009 08:10  
Blogger astrosio said...

siviglia e kaishe, i vostri contributi arricchiscono questo post e questo blog in maniera inenarrabile. ecco.

29 luglio, 2009 09:40  
Anonymous Siviglia. said...

Kai, é difficile decidere in questo modo. Tiriamo un dado per decidere, anzi tiriamo una formica. Solo che prima bisogna scrivere i numeri sulla formica. E poi, questi numeri come li decidiamo? bisognerebbe farlo in modo causale, che ne so, tirando un dado.

29 luglio, 2009 12:49  
Blogger astrosio said...

avete provato invece tirando uno scorfano? in faccia a una cardiopatica? se muore, vincete. se non muore, scappate. ecco.

29 luglio, 2009 16:13  
Anonymous Rolando Ramos said...

La settimana scorsa, un contadino boliviano è stato ucciso da migliaia di formiche che lo hanno mangiato vivo. L'agricoltore (42 anni) si era addormentato sotto un albero, probabilmente dopo essersi preso una sbronza colossale. L'uomo ha scelto il luogo sbagliato perché infestato dai piccolissimi insetti: formiche particolarmente aggressive e che l'hanno ucciso coi loro PICCOLI morsi. Quando gli agenti della Polizia sono arrivati sul posto, l'uomo era già deceduto ma il suo corpo era ancora ricoperto dalle formiche brulicanti.

evidentemente molto aggressivi. Una volta addromentatosi, le formiche lo hanno avvolto completamente uccidendolo.

29 luglio, 2009 18:08  
Blogger astrosio said...

rolando, grazie mille per il tuo contributo. e maledette... la pagheranno!

29 luglio, 2009 18:44  
Anonymous Rocco Loturzo said...

le formiche fanno paura all'uomo comune della strada che vive sulla terra rotonda che gira..

questa è la più mediocre cazzata che mi è venuta in mente oggi.

PS
ciò caldo e devo andare a fare i cartoni

29 luglio, 2009 18:53  
Blogger astrosio said...

rocco, tutto e' relativo. anche i cartoni. soprattutto i cartoni. se li vedi da un'altra prospettiva diventano blu. con le righe gialle. verdi. ocra. e poi si trasformano in dei facoceri. e corrono nella savana. liberi e idipendenti. ma corrono iil rischio di diventare prede del vizio del gioco. che bracca chi puo' braccare in un fondo demaniale che gli e' stato assegnato dalla provincia di termoli. dalle parti di otranto. sotto milano. piu' vicino alla salumeria di peppe. che infatti e' a termoli.

29 luglio, 2009 19:10  
Anonymous Che si sappia in giro, e pure senza veli said...

presterò molta attenzione nel maneggiare i cartoni ora che hai aperto la mia mente a riflessioni che prima eranommi oscure.

e lo farò armato
con un mazzo di carte e mancoaffarloapposta di dadi da giuoco in tasca.

ma mi premurerò di utilizzare un ricco stradario ed una lampadina a basso consumo per farmi luce davanti alle nuove sfide che mi si trasporranno dietro l'angolo.

ho solo un timore che dietro l'angolo possa trovarcivisi un altro angolo, e poi un altro angolo ancora, il triangolo testè disegnato potrebbe essere contenuto in una circonferenza a noi invisibile che potrebbe trasbordare manifestando un ragguardevole girovita che ai giorni nostri non fa trendy.

mi procurerò cimunque un disco di Terence Trent D'arby, e lo spaccherò in testa al primo coglione che mi dirà uuuuhhh ma anche tu avevi questo disco?

e io gli dirò noooo!
non ero e non sono così coglione
TIE'!!

screaaackk (tipico rumore di un disco di Terence Trent D'arby rotto su una testa di cazzo)

attento tu, il periglio si cela dietro al naviglio

cambia strada, passa da termoli, salutami beppe e tieni il tuo sguardo lontano dalle zizze della moglie, che quella ci prova sempre.

le formiche in questo caso staranno a guardare, perchè da qui a poco un raid passerà sopra le loro insignifichevoli teste

ed il fato sarà compiuto
o il fatto sarà compiutto, come da accordi dattilografici con l'istituto nazzionale di dattilografia di san marzano

29 luglio, 2009 19:18  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home