mercoledì, ottobre 07, 2009

il mar casmo


il mar casmo e' un mare che occupa gran parte della catoba occidentale. questo mare ha la caratteristica di non essere un mare ma un monte. viene chiamato mare perche' colui al quale il grand ufficiale aveva dato l'incarico di trovare un nome era completamente ubriaco e scelse di chiamarlo mare anche se era un monte. e siccome l'incaricato si chiamava Casmo di nome, lo chiamo' mar casmo. si chiamava Casmo in quanto i genitori lo volevano chiamare Casmo. e infatti lo chiamarono Casmo. per questo e solo per questo si chiamava Casmo. non c'erano altre ragioni di sorta. numerosi studiosi decisero di cercarne altre ma poi ci rinunciarono in quanto era una cosa stupida, noiosa e inutile. e quindi quel monte si chiama mare, Casmo si chiama Casmo, e gli studiosi numerosi si fanno i cazzi loro. Punto.

Etichette:

44 Comments:

Anonymous cecchi gori said...

io la pozzanghera sotto casa l'ho chiamata mar tello, mentre a te, o savio astrosio, dedico la mia nuova scoperta in Cazzezia:
il mar ivaffanculo.

07 ottobre, 2009 11:56  
Blogger astrosio said...

cecchi, le tue doti di esploratore sono note in lungo e in largo per il mondo. e ti faccio i miei complimenti perche' cosi' ti commuovi e mi produci il film di ieri. ecco.

07 ottobre, 2009 12:14  
Anonymous cecchi gori said...

effettivamente sono commosso! a proposito del film, ma alla fine qualcuno se la chiava?

07 ottobre, 2009 13:21  
Anonymous Anonimo said...

sì, il prof di geografia per valutare l'impatto del casmismo sulle rocce calcaree della Pozzanghera.

07 ottobre, 2009 13:26  
Anonymous monti massi erratici e menhir said...

infatti da obelix deriva obelato di lavoro. beeeehhh.

07 ottobre, 2009 14:48  
Blogger astrosio said...

la trama comuincia strutturarsi. buene, molto buene!

07 ottobre, 2009 15:18  
Anonymous Anonimo said...

Le montagne spocchiose litigano: sierra, se ne vada! conigliere sudamericane...bbone.. rooonfff...

07 ottobre, 2009 15:57  
Anonymous Anonimo said...

in manciura sono proibite smancerie. la manciuria, regione molto ruvida e montuosa, si separò nel 411 dalla smanciuria per divergenze riguardanti gli affettati.

07 ottobre, 2009 16:27  
Blogger astrosio said...

monti lisergici!

07 ottobre, 2009 16:37  
Blogger astrosio said...

tutto e' lisergico!

07 ottobre, 2009 16:40  
Anonymous Anonimo said...

la manciuria confina a ovest con il deserto dei gobbi, cioè dei cammelli. mentre il cavallo selvatico di Przewalski, più furbo e ubbidiente, adattò la propria altezza alla vegetazione desertica e stette più dritto come gli diceva Darwin, i cammelli a forza di star chini a brucare cespugni spinosi divennero in tre anni più gobbi dei dromedari.

07 ottobre, 2009 16:49  
Anonymous Anonimo said...

ps. la ghiandola lisergica è posta fra l'ipofisi e il rene, in una regione ancora sconosciuta ai domatori di dromedari.

07 ottobre, 2009 16:51  
Blogger astrosio said...

che grandi rivelazioni, o anonima! attribuisci pregio eccetera eccetera a questo blog!

07 ottobre, 2009 16:52  
Anonymous Anonimo said...

ma con dei lampadari, forse, chissà.

07 ottobre, 2009 16:53  
Anonymous Roccowsky Loturtzojev said...

e le alte radure dell'inguscezia?
le avete lasciate sole nel loro degrado, come se i parenti cuspidi di san gimignano, emigrati anni orsono dalle steppe alle stoppe di valdarno, si fossero dimenticati delle loro parentele e delle bolsceviche origini?

la alte radure dell'inguscezia sono si fredde, ma non spente. così come lo è la donna sola ed abbandonata dall'uomo che viaggia per il mondo, ora soldato, ora mercante, ora pastore, ora vengo, elle consumano lentamente il fuoco delle loro passioni nell'attesa della miccia e del tronco che ravvivi il loro focolare.

eterne zitelle dalle chiome ondulate dal vento attendono trepidanto l'abbandono del loro torpore tra le naschie braccia di un altopiano roccioso desertico che le riporti allo splendore dell'olimpo delle più alte vette del mondo.

i cosacchi sono i custodi di questa silenziosa e struggente verità.

PS
chi sa chi so i cosa cchi?

07 ottobre, 2009 16:59  
Anonymous promo prossima puntata said...

Isole Scurrili: ruttano da migliaia di anni, ma uomini civilizzati se le contendono a suon di parolacce e scoregge... perchè? qual è il loro mistero?

07 ottobre, 2009 17:06  
Anonymous Rocco Loturzo said...

la linfa vitale che serbano gelose nei loro sotteranei più segreti.
alimento e stessamente forza travolgente in grado di esprimersi al meglio attraverso la propagazione di onde sonore di insolita potenza e vapori saturi pregni di sostanziali contenuti.

07 ottobre, 2009 17:09  
Anonymous Anonimo said...

o mio pastore errante, erra dal vero chi non ti pasce di pesce ma di sempiterno caglio!

07 ottobre, 2009 17:11  
Blogger astrosio said...

mi sento un astrosio arrivato quando leggo cotanta cultura sul mio blog!

07 ottobre, 2009 17:15  
Anonymous Pubblicità Blogghesca said...

cloppiti cloppiti cloppiti clop!
errare umanum est
perseverare DIABOLUCUM!

amaro Diabolicum
per il rutto che non deve attendere mai!

07 ottobre, 2009 17:17  
Anonymous Anonimo said...

..bè allora aggiungo che alla corte dei reali d'Inghilterra non si consuma affatto Nutella(ingenui!) bensì Giacometta!

07 ottobre, 2009 17:23  
Anonymous perchèèèèèèè? said...

il caglio ha il suo perchè
e se lo tenesse caro perchè a me un mi va mi'a di 'hiederglielo!

il pesce pasce occasionalmente e si digerisce volentieri

la lisca è utile per produrre gli utensili, le squame per grattarsi con perizia e precisione in punti di maggiore pruriginosi.

gli omega 3 sono elementi naturali fasulli come lo è il radon.

il radon modifica il dna delle genti ad esso sottoposte nelle aree sismiche di maggiore intensità

gli omega3 sono stati introdotti nel 500 A.C. da una razza aliena intenta ad imbastardire il nostro bagaglio genetico per biechi scopi lucrativi, nascosti dietro la falsa nomea di ricerca scientifica.

come cazzo fa un elemento naturale a chiamarsi omega 3?

e perchè è presente nell'adipe dei pesci migratori?

chi ha deciso che fa bene?

non era meglio il fosforo?

07 ottobre, 2009 17:25  
Anonymous Anonimo said...

arrivato sì ma dove? a casa o nel
deserto del takla makan?

07 ottobre, 2009 17:26  
Anonymous Anonimo said...

sull'altopiano etilico hanno ritirato la patente a tutte le giraffe.

07 ottobre, 2009 17:30  
Anonymous l'unione sarda said...

nel Caucaso meridionale una catena di strani casi ha causato la riapertura del caso Cau.

07 ottobre, 2009 17:32  
Anonymous Anonimo said...

nelle fredde regioni settentrionali è diffusa la brughiera, terreno che si ispira ai noti quadri di Brughel, spesso ricoperti di neve.

07 ottobre, 2009 17:55  
Anonymous il ragioniere delle opere idriche said...

sul piano di tarsilla, in properia del sud, esiste un ceppo di legname altamente pregiato richiestissimo dalle massaie e dai musici dell'orchestra di capo di monte.

il ceppo si distingue dalla norma per via della sua caratteristica fibra lignea che presenta variopinte venature purpuree di superba e raffinata geometria frattale.

la norma, pur mantenendo equivalenti le proporzioni volumentriche di base e altezza diviso due, si distingue dal ceppo per via della sua caratteristica peluria lignea che copre variopinte vene varicose di superba e raffinata geometria frattale.

colui che è chiamato alla valutazione delle due succitate entità, termina sempre il proprio compito lasciando uno strascico di conati di vomito e il mal di testa per l'intera nottata.

si raccomanda l'uso di analgesici nell'atto di perpetrare tale schema comparativo/valutativo.

07 ottobre, 2009 18:10  
Anonymous un po' di storia said...

tale cito tempoaddietro ha citato in un comizio che avrebbe sostenuto un mirabile sforzo personale atto alla evidenziazione delle carenze e delle problematiche delle costa tarantine.

tale mirabile impresa consistè nell'affrontare un periglioso viaggio a nuoto tra i marosi di una lunghezza pari a quasi 18 miglia nautiche.

tale mirabile impresa finì dall'essere immortalata da un incauto fotografo che lo scoprì in accappatoio sul pozzetto della barca appoggio appena un paio di miglia dopo la partenza.

al fotografo la guardia medica ha riscontrato una tumefazione all'occhio destro guaribile in 10 giorni.

07 ottobre, 2009 18:16  
Anonymous ma anche geografia said...

le calli del vernacolo catalano sono riottose e malpronunciate.

si pregano galizi e baschi di evitarne il passaggio e la pronuncia

07 ottobre, 2009 18:18  
Anonymous ma pure metereologia said...

i venti del sud
si distinguono dai venti del nord per il loro colorito e per l'accezzione dialettale caratteristica dei loro quadranti

07 ottobre, 2009 18:20  
Anonymous e religione no? said...

Lo scintoismo ed il confucianesimo si distinguono fra le religioni orientali per il loro peculiare apporto letterario, per la natura delle celebrazioni rituali e per il fatto che sono nate in Cina.

quindi a noi non c'è ne fotte prorio!

bartezzaghi... due!!!

07 ottobre, 2009 18:23  
Anonymous Anonimo said...

in effetti anche un altro Bosch, armato di seghe circolari elettriche, erra fra i boschi alla ricerca dell'odioso rivale dedito ai piaceri della cellulosa con robinie di ogni altezza ed età..

07 ottobre, 2009 18:24  
Anonymous ed ora il pezzo forte ed. sessuale said...

è abitudine diffusa nei popoli di origine caucasica di corteggiarsi elegantemente prima dell'amplesso.

l'amplesso e le sue modalità attuative si è evoluto esponenzialmente in ragione dell'evoluzione delle società e delle loro relative culture.

se in tempi oramai remoti l'amplesso era il frutto naturale dell'unione di un maschio e della femmina, in ogni genere di luogo, sia aperto che chiuso, oggidì la tendenza è quella di effettuarlo in locali chiusi ed asettici, con l'ausilio di mezzi meccanici, elettronici, cartacei ed oggettistica varia.

io mi domando se la traduttrice ozbeco-cecena urla quando raggiunge l'orgasmo.

07 ottobre, 2009 18:28  
Anonymous Anonimo said...

e va bene!
schiacciata dalla tua cultura ciclopedica me ne vado! beeehhh...

07 ottobre, 2009 18:29  
Anonymous ed ora economia e finanza said...

bosh ha fatto i soldi dopo che ha inventato la motosega,
ma i boschi non centrarono nulla nella determinazione della sua ricchezza, tantomeno ne costituirono oggetto della gestione caratteristica, il cui margine lordo non portò l'impresa a raggiungere il break-even point.

gli aspetti finanziari legati all'attivo circolante ed ai crediti verso clienti a medio e lungo termine, influirono nettamente sugli indici di base delle performances aziendali.

tutti i bilanci furono sempre accreditati e certificati da primario organismo di certificazione a livello internazionale

07 ottobre, 2009 18:32  
Anonymous Anonimo said...

ps. già provato l'amplesso cardanico? eeh?

07 ottobre, 2009 18:35  
Anonymous e lezioni di autostima no? said...

voglio uno spazio tutto mio in prime time per risollevare dalle macerie dell'ignioranza dilagante il nostro popolo di telespettatori.

il programma tratterebbe di pillole di cultura generalilstico-ciclopedica e sarebbe intervallato da sketch di varietà e satira politica con culi e tette per mantenere in equilibrio costante share e sponsorships

ovviamente la parte di conduttore/esperto/tuttologo/protagonista la voglio io!

07 ottobre, 2009 18:35  
Anonymous Rocco Loturzo said...

amore, l'amplesso cardanico è una gioia che condividerei esclusivamente insieme a te.

ma con pronto il numero di telefono del pronto intervento fabbro in 5 minuti a casa tua prezzi modici, lavoro pulito e grande professionalità

07 ottobre, 2009 18:37  
Anonymous domanda di riserva said...

cardano ha brevettato tante cose e argomentazioni utili a sostegno di: matricidio, uxoricidio, fratricidio etc.

(fonti: elogio di nerone; la settimana enigmistica)

07 ottobre, 2009 18:42  
Anonymous leggendo qua e là said...

inoltre, astrologo appassionato, avendo letto nelle stelle la data della propria morte, si lasciò morire di fame perchè la predizione si avverasse.

cosa ho vinto??

07 ottobre, 2009 18:46  
Anonymous Rocco e il suo analista said...

Cardano nel mio immaginario erotico (*) è secondo solo a Nikola Tesla.



(*)Rocco Loturzo non ha un immaginario, è una immagine del suo stesso disagio mentale. Ove Rocco Loturzo fosse in grado di immaginare qualcosa, questo gioco forza sarebbe tendenzialmente erotico causa di elevata percentuale di testosterone nell'organismo. alla luce di quanto asserito l'immaginario erotico di Rocco Loturzo si palesa come una figura retorica in quanto cià sempre e solo una cosa in testa.

07 ottobre, 2009 18:49  
Anonymous Lupus in Fabula said...

hai vinto a ME!!

07 ottobre, 2009 18:50  
Anonymous la mamma di Rocco said...

mènnèèggie elle Medòònne, RRRrrRRRroocchhèèèèèè!!

vieni eqquèè che mi devi mondere u'chennizze
aiìr so'cchettèt iùne casciette de pummetùr e mo li è a fè metè appis e metè essecchète.

mùv't vìn'ddò le corne che tieni!!

...

07 ottobre, 2009 18:53  
Anonymous Rocco Loturzo said...

Mamma l'corn c'tìn
ci dobbiamo sembre fare conosciere ci dobbiamo!

07 ottobre, 2009 18:54  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home