mercoledì, settembre 30, 2009

un'altra verita' sconvolgente!


sicuramente ho letto da qualche parte che i pianeti non esistono e invece sono solo proiezioni olografiche proiettate da certi che ci vogliono fare credere che i pianeti esistono. invece no! non esistono. esistono invece altre cose come le patate, le cipolle, gli ortaggi in generale eccetera. ma i pianeti no. infatti, a parte sulla luna, nessuno e' mai stato su un altro pianeta. e l'unico pianeta che si puo' visitare e' il sole. ma per evitare che la gente ci andasse, hanno diffuso la credenza superstiziosa che sia una palla infuocata. bugia anche questa! questi in realta' hanno costruito un ascensore che dalla terra porta direttamente al sole. da li' proiettano le immagini olografiche dei pianeti. e tutto torna, mi pare, no?

Etichette:

7 Comments:

Anonymous pizzarieddi said...

ineccepibile

30 settembre, 2009 10:18  
Blogger astrosio said...

e' quello che penso anch'io. dopo qualche peroni.

30 settembre, 2009 10:42  
Anonymous Rocco Loturzo said...

Mio nonno Ettore per una intera vita ha conservato segretamente cime di ogni tipo ed ogni lunghezza.
a me chiedeva sistematicamente di annodarne i capi allo scopo di realizzare una corda unica che dovevamo utilizzare per attaccare la luna ad una bitta segreta appositamente realizzata nel cortile di casa.

per colpa mia è morto senza vedere realizzato il suo grande sogno.
perchè io gli proposi la variante della carrucola.

con una singola cima attaccata ai due capi sarebbe stato difficile per esempio arrampicarsi e raggiungere la luna.
invece con una cima scorrevole su due carrucole (una attaccata alla bitta di casa e l'altra ad una bitta sulla luna) avremmo potuto fare sueggiù terra luna su un cesto, senza sforzo.

mi mancano pochi chilometri di cima per raggiungere questo obbbiettivo.

accasa ho già il cemento e gli attrezzi per fissare saldamente la seconda bitta con la carrucola alla superficie lunare.

nel 1986 mio nonno ebbe una lunga corrispondenza epistolare con Ronald Reagan grazie alla quale si accordarono che il prossimo vettore NASA che sarebbe sbarcato sulla luna avrebbe trasportato la corda, la carrucola, la bitta, il ciemento e gli attrezzi per porre in atto questo grande sogno.

io avrei lanciato la corda sulla terra e poi avremmo insieme inaugurato il primo viaggio della cesta inviando sulla luna una bottiglia di vino, i tarallini e pure una statua commemorativa dell'evento fatta da un artigiano locale.

accordi postumi, e comunque precedenti la fine del mandato di Bush, mi garantiscono tuttora questa concessione.

aiutatemi a vedere realizzato il sogno di mio nonno, speditemi delle corde.

30 settembre, 2009 10:58  
Blogger astrosio said...

una corda serve sempre...

30 settembre, 2009 11:06  
Blogger astrosio said...

p.s. e comunque onori a nonno ettore! ecco.

30 settembre, 2009 11:10  
Anonymous Anonimo said...

ahahah!! rocco, senz'altro!
anzi, metto nel pacco anche lo spago del salame.

30 settembre, 2009 13:29  
Anonymous Rocco che dovrebbe smettere di fumare robbaccia said...

UDITE UDITE!!
Astrosio è UBBIQUO!!
oggi alle 16.56.00 trovavasi contemporaneamente nel traffico di una nota ma volutamente imprecisata cittadina lombarda e nel centro commerciale di una alquantonota cittadina pugliese.

incredibbile ma verosimile
e fu così

30 settembre, 2009 17:15  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home