venerdì, maggio 11, 2007

autoprevedibilità


certe volte mi compiaccio così tanto di essere astrosio, che mi stupisco di me stesso. altre volte no. anzi, direi anche che il più delle volte mi trovo prevedibile. il più delle volte, infatti, come in un film già visto, so esattamente cosa sto per fare prima di iniziare a farlo. con una percentuale minima di errore. se per esempio decido di bermi un bicchiere d'acqua, si può star certi che nel 90% dei casi dopo qualche secondo mi sto versando un bicchiere d'acqua e dopo qualche altra frazione di secondo... BEVO! lo giuro! quindi insomma non capita spesso che mi stupisca di me stesso. e, ripeto, mi trovo prevedibile. stramaledettamente prevedibile. tanto che a volte mi chiedo se sia ancora amore. mai una sorpresa.

Etichette:

20 Comments:

Blogger Winterskin said...

La prossima volta che prevedi di berti un bicchiere d'acqua, tu, invece di versartelo, che poi ti bagni tutta la camicia e non sta bene, soprattutto se sei in un luogo pubblico, lascialo in un angolo... ignoralo. Sorprenderai te stesso e ritroverai la scintilla della passione.
Dott.ssa Prof.ssa WinterSkin PHD DSL ABC DDT

11 maggio, 2007 17:25  
Anonymous Anonimo said...

e no, di camicie stavo per dire io! cioè volevo dire che ammiro la granitica coerenza di mio cugino.


per chi fosse interessato ad approfondire (rocco, ad esempio):

[é da 35 minuti che decido di cambiarmi la camicia sporca ma soprattutto maleodorante (vabbé, poi dipende dai punti di olfatto)per uscire a comprare un regalo per un battesimo. mai poi appena me la tolgo me la rimetto. e così via. come, anzi dove andrà a finire ancora non so. forse in lavatrice. ma non è detto]

11 maggio, 2007 17:41  
Anonymous Anonimo said...

....
il suggerimento della Dott.ssa Prof.ssa WinterSkin PHD DSL ABC DDT mi sembra geniale.
dove riceve?

11 maggio, 2007 17:49  
Anonymous Anonimo said...

insomma io vorrei invitare tutti i nasi a riflettere su certi giudizi talvolta troppo frettolosi e superficiali.

11 maggio, 2007 17:55  
Blogger astrosio said...

dott.ssa, prof.ssa eccetera, guardi che io ci ho provato. ma il bicchiere d'acqua è stato piu' furbo. e io stavo morendo di sete.

cugina, io ammiro la coeritica granenza, ma sopprattutto le tue camicie inamidate, i tuoi budini e le tue giraffe.

anonimo, mi sà che devi giocare un po' con i fusi orari, mi sa...

11 maggio, 2007 17:56  
Blogger astrosio said...

io ho invitato una volta un naso a venire con me a giocare a poker, hold'em. ma riusciva sempre a capire i bluff. infatti aveva naso. e tutto ciò fa molto ridere.

11 maggio, 2007 17:59  
Anonymous rocco loturzo said...

caro Astrosio,
l'astruseria è senza confini e tu sei peggio
che cosa voglio dire:
.....
vabbè...

insomma la prevedibilità degli eventi è funzione della teoria del kaos e quindi... non si può mai sapere, ma alle volte...funziona

ciò che non funziona è il rapporto tra camicia bicchire e tintoria,
per non parlare del ferro da stiro
robba che le liti dei fantastixci 4 appariscono come nulle in confronto a le stesse di prima

però uno non si deve abbattere
anzi

puoi candidamente versare un rivolo copioso di freasca acqua naturale in un bel bicchierone che precedentemente era vuoto

quindi una volta compiuto questo gesto, magari anche con connotazioni atletiche se non funamboliche, poni il bicchirere sul tavolo e ti attacchi alla bottiglia.

per non venir meno a tutti questi sani discorsi, anche la stessa bottiglia vorrà la sua parte in questa avvincente situazzione, quindi una ed una sola goccia, verrà versata sulla camicia approfittando delle deboli pieghe del labbro che non combacia perfettamente con il bordo del collo.

tutto questo sta a comprovare l'imprevedibilità di certi eventi perchè,
come in un circolo di fumatori, dove si fanno battute stupide come la presente, il vizio è alle porte

quindi potresti, con molta nonscialàns, assoggettare il progressivo conto delle tue azioni a contro-contro azioni, che si riperquotono esse stesse sulle contro azioni.

mi spiego meglio perchè tanto mo non cioò un cazzo da fare:

azione tipo a)
prendo bottiglia
verso aqua nel bicchiere
pongo bottiglia su tavolo
bevo dal bicchiere

azione imprevedibile b)
(ossia contro-azione)
prendo bottiglia
verso aqua nel bicchiere
pongo bicchiere su tavolo
bevo dalla bottiglia

azione imprevedibile c)
(ossia contro-contro azione)
prendo bottiglia
verso aqua nel bicchiere
faccio finta di porre il bicchiere su tavolo, ma con scatto felino lascio la bottiglia
bevo dal bicchiere

azione kaotica (delta):
sti cazzi non bevo,
fottetevi
mi è passata la sete
anzi no vado al bar a farmi una cannalù alla faccia vostra

Rocco Loturzo

11 maggio, 2007 18:19  
Anonymous Carosello said...

Per forza Astrosio perché tu non mangi...

KINDER SORPRESA,
l’ovetto di cioccolato + magico che c’è!:)))
Sì, perché solo KINDER SORPRESA riesce a rassicurarti, grazie al suo cioccolato semplice e nutriente e contemporaneamente a divertirti, offrendoti la magia, l’emozione ed il gioco legate alle sorprese sempre nuove.
Quindi da domani, fai merenda anche tu con
KINDER SORPRESA!
UN’EMOZIONE CHE TI AIUTA A… CRESCERE!:DDD

11 maggio, 2007 19:20  
Blogger astrosio said...

rocco, come al solito il tuo prezioso contributo eccetera eccetera eccetera. qui sei amato!

carosello, qui la pubblicità è vietata. anzi no. è concessa. fai pure. (sono il cambiatore di idee piu' veloce dell'universo!)

11 maggio, 2007 19:53  
Anonymous Anonimo said...

Rocco, ti supplico, posso avere almeno un tuo boccolo inamidato da conservare fra la mia biancheria?

(ti amo più del mio sudore)

11 maggio, 2007 20:00  
Anonymous rocco Loturzo said...

simpatici amici adulatori,
sono commoosso..

mi dispiacie però per la ciocca

mesi fa avevo prenotato la richiesta in carta bollata per la consueta deforestazione semestrale presso gli uffici della guardia forestale locale.
quindi mi sono recato stamane in apposita struttura per provvedere alla potatura così come pianificato

posso però, con molto orgoglio, acconsentire a che la tua mano scivoli sul mio petto villoso e ove mai riesca strappi qualche vigoroso pelo del mio patrimonio personale.

portimi a me la tua camicia che io poi....

Rocco Loturzo

12 maggio, 2007 09:56  
Anonymous marcolo said...

Io penso che gli stitici siano meno autoprevedibili. Cioè, vanno produrre rigetti escrementizi e non sanno mai come andrà a finire.

12 maggio, 2007 14:00  
Blogger astrosio said...

marcolo, come darti torto? tuttavia non voglio darti ragione. per tanto ti faccio notare che in quanto stitico uno prevedibilmente sa come andrà a finire. altrimenti non sarebbe tale, cioè stitico. questo mi dicono logica e buonsenso. che sono due. e chi piu' ne ha piu' ne metta. ma comunque resta il fatto che ci vediamo in tribunale!

12 maggio, 2007 15:17  
Anonymous marcolo said...

Obietto, parlavo ovviamente dei mezzi stitici, quelli che ogni volta pensano "Ce la farò?"

P.S.: ci vediamo in tribunale, davvero però. Ché l'ultima volta non ti sei manco presentato. A proposito, lo sai che sei stato condannato a 7 anni, 3 mesi e 347 puntate non stop di porta a porta?

12 maggio, 2007 19:36  
Blogger astrosio said...

non si puo' patteggiare con tre anni di carcere in piu'?

13 maggio, 2007 00:04  
Anonymous Avv. Taormina said...

Non si preoccupi, studieremo tutti i cavilli e le faremo sapere!

13 maggio, 2007 01:45  
Anonymous Bruno Vespa said...

Un centinaio delle 347 puntate di cui sopra riguarda il caso Cogne.
Potrà conoscere tutti gli sviluppi e gli angoli più oscuri e polverosi di questo intrigantissimo caso nazionalpopolare.
Fossi in lei ci ripenserei!

13 maggio, 2007 01:49  
Blogger astrosio said...

avv.taormina, ringrazio sentitamente. so che ci sa fare in certi casi...

egr.vespa dott. bruno, mi rammarica comunicarle che al mondo trovo circa otto miliardi 790 milioni 452 mila 769 cose più interessanti del caso cogne. fra queste, dieci anni di carcere.

13 maggio, 2007 07:06  
Anonymous Anonimo said...

e Rocco, senza (per ora) peli sulla lingua: quando, quando, quando potrò arare il tuo tavogliere villoso???

13 maggio, 2007 09:14  
Anonymous rocco loturzo said...

MMMMAHHHHH!!

chettidevodire...
combriti i guanti da ggiardiniere e ppoi vediamo!!

magari ci reinvendiamo una nuova forma di baratto!!
Rocco

14 maggio, 2007 08:51  

Posta un commento

<< Home