giovedì, giugno 03, 2010

nome


chiamato nome dagli amici, nessuno si ricordava piu' il suo nome. e cosi', per comodita', ando' all'anagrafe e si fece cambiare il suo nome in nome. amava sciare e una volta compro' delle mentos al tabacchino sotto casa. una volta scambio' una lombata di vitello per una costata di maiale. si copri' di gloria al circolo degli scacchi per aver vinto una partita a tavolino. bevve otto peroni al matrimonio della sorella. scopri' un cavolo di sistema per ammazzare zanzare nel sonno. ebbe otto figli immaginari. e una volta che uno per strada gli chiese l'ora, controllo' l'orologio ed erano le otto.

Etichette:

7 Comments:

Anonymous Anonimo said...

eccellente "in memoria", ora provo a scrivere il mio :-)

anzi, :-.)

anzi no, è dall'altra parte.
anzi no dipende se prona o suina, cioè supina, o anche su pina.

03 giugno, 2010 15:09  
Anonymous cecchi ebbro said...

forse era otto il passerotto? (ebbro di felicità, un pò gianni un pò pinotto che continua a svolazzà...).
p.s. fa rima e c'è!!!

03 giugno, 2010 16:06  
Anonymous stacce!!!! said...

ennove il boove!!!!!!!

03 giugno, 2010 16:27  
Anonymous Anonimo said...

sì era lui! l'otto volante! mi era parso di vederlo in cielo, ma poi mi sono distratta.

Rocco, le mie esequie!

03 giugno, 2010 16:39  
Anonymous cecchi said...

dieci...pasta e ceci!!!
p.s. però mi sa che non era otto il passerotto, era otto il ....

03 giugno, 2010 17:18  
Blogger astrosio said...

pepette!

03 giugno, 2010 17:29  
Anonymous Rocco Loturzo said...

E IL QUATTORDICI FRATTO DUE CHE DIVENTA?

E IL NUMILIONEQUATTROCENTOMILATRECENTOCINQUANT.....

ELLL'UUUNOOOOO???????????

03 giugno, 2010 19:01  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home