domenica, febbraio 10, 2008

spin off


Due atti di pancetta autenticata
Un cliente entra e chiede due atti di pancetta. Invece di due etti di pancetta. Siccome il venditore e’ uno molto scrupoloso, va sul retro e prende della pancetta stesa, la stende (appunto) e ci scrive sopra qualche cazzata tipo atto. Li timbra con un timbro della salumeria e li firma con una penna termica. Poi pero’ si pone il problema dell’autentica. E quindi corre da un notaio, che visto che comunque si fa pagare, dopo un attimo di perplessità, gli autentica i due atti di pancetta. Quindi trafelato il tizio torna al negozio e porge al cliente i due atti. E dice al cliente: fanno 2500 Euro. E il cliente dice: no, scusi, sinceramente costano troppo. Compra altra roba e se ne va. E così il povero tizio scrupoloso rimase con due atti di pancetta autenticati di cui non sapeva che farsene. Provo’ nei giorni successivi a venderli a qualche cliente, anche un pezzo alla volta, ma nessuno li voleva. E così prima che gli atti scadessero, li passò a sua moglie che ci fece una carbonara. Ecco.

Etichette:

6 Comments:

Blogger angie said...

eeee vaiiiiiiiiiiii

10 febbraio, 2008 12:01  
Blogger angie said...

quindi la moglie fece due atti di carbonara...

10 febbraio, 2008 12:03  
Blogger astrosio said...

angie, mia musa, quasi. fece una carbonara lunga due atti. primo e secondo. senza interruzioni, pero'. un bi-atto unico.

10 febbraio, 2008 12:17  
Blogger astrosio said...

p.s. mia musa adorata, ti amo, ecco.

10 febbraio, 2008 12:18  
Blogger angie said...

BUAHAHAHAHAHAHAHA!!!

un bi-atto unico!!!!!

m'hai fatto rite Vate.

Ti amo senza riserve.

10 febbraio, 2008 12:43  
Blogger astrosio said...

mia musa, amore senza riserve ricambiato. e sappi che per me farti ridere e' come guadagnare duecentomila euro. ecco.

10 febbraio, 2008 13:40  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home