martedì, ottobre 27, 2009

scherzetto cinese

nella vita bisogna sapere quando voltare pagina. e non e' difficile. quando la pagina finisce, e non c'e' piu' scritto un cazzo, e' quello il momento! a meno che uno non voglia rileggere la pagina perche' gli e' piaciuta un sacco. e allora potra' anche restare tutta la vita a leggere e rileggere la stessa pagina, ma non finira' mai il suo libro! quindi, quando la pagina e' finita, e' meglio voltarla. magari quella era una bella pagina, ma non e' detto che dopo non ce ne siano di altrettanto belle e anche di migliori. e tu, oh si', tu! tu che stai cercando di interpretare il senso di questa metafora: sei un coglione! BUAHAHAHAHAH!!!

Etichette:

10 Comments:

Anonymous Anonimo said...

ho visto usare un panzerotto come segnalibro.

non so se per rendere il libro più scorrevole o il panzerotto meno unto.

27 ottobre, 2009 13:38  
Blogger astrosio said...

la prima che hai detto. o la seconda. non so. decidi tu. ecco.

27 ottobre, 2009 13:40  
Anonymous l'incursionista alpina said...

Rocco sta rileggendo, da ieri, la bellissima e indimenticabile storiella autografata e numerata.

dai Rocco, almeno un morso di panino...

27 ottobre, 2009 14:04  
Anonymous anonimo said...

..un sorso di birra!

27 ottobre, 2009 14:08  
Anonymous san Rocco protettore dalle pestilenze said...

io...mangiare?

...fatemela rileggere ancora una volta.. vi prego, vi supplico!

27 ottobre, 2009 14:39  
Blogger Basta Con La Droga said...

Io sono talmente intelligente che non uso più segnalibri perché riesco a ricordami il numero dell'ultima pagina che ho letto. Sarò figo...

27 ottobre, 2009 17:51  
Blogger astrosio said...

incursionista, prova ad allettare rocco... no, cioe', ad allattare! BUAHAHA!!!

bcd, e' un'acrobazia! altroche'!

27 ottobre, 2009 17:56  
Anonymous incursionista said...

ma guarda che l'ho già allettato ieri. fatto ordine, firmato bolla ecc.

allattarlo, invece... ma checcaspita di idee bislacche ti saltano in testa?? che poi le idee saltano da una testa all'altra come i pidocchi.


gratt...gratt... poi cosa ti ridi?
gratt... troppo poca per un simile tronco di sequoia fossile, lo so. potrei allattare al massimo un criceto. un criceto rachitico. ma posso offrirgli un bel tubettone di latte condensato che ho nello zaino! e me ne ciuccio un po' anch'io! lo so che era per il vitello di quella santa mucca vergine che ha partorito, ma il latte condensato mi fa impazzire!

evviva la nestlè!!

27 ottobre, 2009 19:37  
Anonymous la tetta artificiale said...

Rocco, allora? ne vuoi un po'?

no perché altrimenti io lo finisco.

cioè...ehm...veramente l'ho già finito.

27 ottobre, 2009 20:05  
Anonymous il santo martire said...

..oh...non fa nulla!


..lasciatemi rileggere un'ultima volta questa bellissima avvinciente storia...

27 ottobre, 2009 20:15  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home