giovedì, novembre 16, 2006

pietre


la luna è una pietra sospesa nello spazio. e così pure gran parte degli altri pianeti sono delle pietre che galleggiano nel vuoto.
ma sulla terra si è sviluppata la vita. cioè, il ventre della terra ha generato pietre via via più evolute che poi si sono trasformate in vita.
in sostanza, con triplo salto mortale carpiato, arrivo a dire che noi non siamo altro che pietre.
così come tipo i pianeti sono stelle spente.
sì ok una volta era una stella quel pianeta là, ma mo’ è una pietra.
insomma, tutto questo per dire che i nostri veri antenati sono le pietre. o meglio, che dire che i nostri veri antenati sono le pietre non fa a pugni con la logica. mettendo ovviamente da parte le convinzioni religiose.
ecco, questo voglio dire a darwin io, altrochè le scimmie, noi siamo figli delle pietre.
perché a voglia a distinguere i tre regni, animale, vegetale e minerale.
sappiamo benissimo che tutto nasce dalla terra. che è minerale.
quindi siamo figli di una pietra.
quindi noi siamo nient’altro che pietre.
ROCCHENROOOOOOOL!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

8 Comments:

Anonymous Anonimo said...

laikarollinston... parappappà

PG

16 novembre, 2006 10:02  
Blogger astrosio said...

parappappàaaa

16 novembre, 2006 10:41  
Anonymous Anonimo said...

infatti,

sei sei brutto ti tirano le pietre...
se sei bello ti tirano le pietre...

baci, s.

16 novembre, 2006 11:03  
Anonymous Anonimo said...

il segreto è passare inosservato... essere medi insomma, allora vedrai che nessuno ti tirerà le pietre

Riky Gianco e Antoine

16 novembre, 2006 11:27  
Anonymous Rocco Loturzo said...

secondo me voi le pietre cie lavete in gapa

mo che torno alla cambagna tratterò il mio trullo con una nuova e diversa considerazzione!!

Rocco Loturzo

16 novembre, 2006 11:35  
Blogger astrosio said...

voi avete tutti raggione.
con due g per sottolineare quanto ne sono convintto.
con due t sempre per lo stesso motivvo.
con due v per fare l'accento sardo.

16 novembre, 2006 12:36  
Anonymous Il Giovanni delle Paludi said...

Uno "scienziato" di quelli moderni (che non sanno la filosofia e la religione) potrebbe darti ragione.

Ma, secondo te, chi è più "pazzo": chi crede nei fantasmi o chi ci riduce esclusivamente a "pietre"?

Consolati, uno "scienziato" di quelli (VERI) un po' più antichi ti darebbe certamente torto.

17 novembre, 2006 12:27  
Blogger astrosio said...

perché hai questo brutto concetto delle pietre?

17 novembre, 2006 15:06  

Posta un commento

<< Home