venerdì, febbraio 09, 2007

popopòp - ovvero - alba parietti la grande


la pellagra è una malattia che provoca disepitelizzazione delle mani e del collo, diarrea, perdita di appetito eccetera. ecco. a me mi è venuta guardando le invasioni barbariche. questo programma molto interessante, condotto da daria bignardi, purtroppo provoca la pellagra. credo per le dosi massicce di porghesia che contiene. e la porghesia va presa a piccole dosi. molto piccole. altrimenti fa male. ma secondo me non è solo questo. questa malattia viene perché c'è un rivestimento di presunta intelligenza su questa porghesia idiota che viene propinata: stanno parlando di cultura pop senza sapere minimamente che cos'è. ma d'altra parte c'è traccia di ciò nelle avvertenze e\o istruzioni per l'uso: infatti il programma fa riferimento ai barbari. anche se, per le norme vigenti in materia di istruzioni per l'uso e avvertenze, sarebbe stato più corretto definire il programa le invasioni idiote. è astruso, certo, vedere gente che vive nell'agio ormai da anni, e da anni circondata ormai da gente che gli dà ragione tutto il tempo, che pretende di parlare di cose lontane migliaia di anni luce dal loro mondo. e quindi me lo guardo. però, purtroppo, poi mi viene la pellagra.

questo ha scritto astrosio venerdi 9 febbraccio 2007, mentre ancora ascoltava le ultime parole dello slot del programma dedicato alla cultura pop (secondo loro). fortunatamente ALBA PARIETTI, grande, è intervenuta infervorandosi e li ha presi a sberle. gli altri sembravano veramente dei bambini che giocavano a fare gli intellettuali. hanno cominciato a prendersela con centri commerciali, parchi a tema e AUTOGRILL!!! come cazzo si fa a parlare di cultura pop parlando di... AUTOGRILL!?!?!? allora, come faceva notare poc'anzi un'amica al tel, si può capire che uno faccia lo snob con i centri commerciali, perché da buon porghese ci ha tanti soldi per non andarci (bugia, tanto ci vanno tutti); posso capire che uno faccia lo snob con i parchi a tema perché (da idiota) non ci si diverte, e si diverte magari a vedere un film bulgaro di 4 ore dal nome "buio nel deserto"; MA CHE STRACAZZO C'ENTRANO GLI AUTOGRILL!?!?!? uno che fa se va in autostrada? si porta la benzina da casa, per evitarli? o piscia nelle bottiglie di plastica?!?!? ma sanno minimamente cosa si intende per cultura pop?!?! no? allora glielo dico io: la cultura pop indica quella produzione simbolica che si rivolge a un pubblico "trasversale" alle classi sociali ed economiche. facile no?!?!? onore ad ALBA PARIETTI, che li ha presi a sberle, infervorandosi anche. grande, grandissima. GRAZIE ALBA!!!

p.s. porghesi e porghesia: borghesi di sinistra idioti rincoglioniti che passano il tempo a darsi ragione fra loro e fanno cose noiosissime.

Etichette:

21 Comments:

Anonymous La Mary said...

In effetti Alba Parietti non ha peli sulla lingua. Forse s'è rifatta anche lì.
Comunque prendersela con gli autogrill è tipico dei Porghesi: loro vanno solo col jet di famiglia da una parte all'altra del mondo.

11 febbraio, 2007 19:59  
Blogger astrosio said...

mary, era una cosa indegna, veramente. avrà fatto guadagnare almeno un centomila voti a berlusconi. minimo.

11 febbraio, 2007 20:49  
Anonymous PP (Progetto Porghese) said...

apparte che c'hai raggione e che è una vita che continuo a dertene, infischiandome delle maree di 5 euri che mi devi
comunque apparte questo anche io guardavo le invasioni barbariche, e questo è segno che il venerdì siam tristi e soli a casa dimenticati e passiamo le nostre serate guardandoci daria bignardi, in attesa che vengano nip e tuc a risollevarci con la loro dose di atrocità settimanali... vabbè ma questa è un'altra storia... io agonizzavo venerdì in attesa di Nip e Tuc mentre guardavo una porghese (tra l'altro proprio come me) che intrevistava un barbuto porghese (tra l'altro proprio come vorrei essere io) che ci avevano fatto scrivere un libro perchè era andato a mirabilandia, a domenica inn e nei centri commercaili...
macheccazzo allora io a 19 anni potevo scriverne a centinaia e invece daria bignardi non mi ha mai invitato... cacca!

12 febbraio, 2007 09:34  
Blogger astrosio said...

lasciali perdere... sono dei bulli.
ma davvero! (cazzo, questa è bella...) è un fenomeno di bullismo mediatico. devo sviluppare sto concetto o no, proggè? che ne dici? fammi sapere.

12 febbraio, 2007 10:36  
Anonymous PH said...

sì bhe... non è che ho ben capito di che parli però coraggio scrivici su un bel post!!!

12 febbraio, 2007 10:44  
Blogger Niccolò said...

Fantastica la definizione di porghesi. Sono una razza dannosa e diffusa, il che fa il loro gioco: essendo ignoranti come capre, possono dire qualunque cazzata altisonante perche' tanto sono ascoltati dai loro simili che sono altrettanto ignoranti. Meno male che c'ha pensato la Parietti, anche se a questo punto avrei preferito Tyson.

12 febbraio, 2007 10:45  
Blogger astrosio said...

invito i sigg. proggè e i&i a visitare il sito di matteo bordone... il tipo che ha fatto il servizio, travestito da moretti (ma senza dichiararlo, eh?), in cui umiliava e insultava i più deboli, ovvero la gente che va al centro commerciale a passare il tempo. se non è bullismo questo...

12 febbraio, 2007 10:50  
Blogger astrosio said...

p.s. http://www.freddynietzsche.com
questo è il sito di bordone. il nome è tutto un programma, e anche tutto il programma.

12 febbraio, 2007 10:51  
Anonymous il giovanni delle paludi said...

post monumentale

12 febbraio, 2007 11:09  
Blogger astrosio said...

grazie g.d.p.

12 febbraio, 2007 11:23  
Anonymous PG said...

sì astrò, va bene tutto, io non ci avrei mai scritto un libro, nè me lo avrebbero fatto scrivere, ma non so se tu hai mai attraversato una fase da centro commerciale della tua vita! Credo che al mondo non ci sia nulla di più triste e abbrutente di passare una domenica pomeriggio (sole o pioggia non diminuisce l'effetto) sotto le luci al neon e il chiassoso silenzio di una struttura progettata per offrirti la possibilità di evitare di pensare a dove portare i tuo pargoli...
Con ciò non voglio dire che sono contrario alla grande distribuzione e che preferisco il piccolo alimentari dove ti pelano per rifilarti dlle salsicce fatte in casa cosìchettù poi pensi di vivere meglio e di aumentare la qualità della tua vita! Cacchio io adoro il supermercato enorme che c'ha tutto e quando ci entro per comprare una pentola, poi esco fuori con CD di Branduardi, calze, pompa per la bici, coprivolante in pelo di cammello, il sugo della barilla alle olive, i pangocciole in offerta, il canovaccio per la mamma e perfino una mesola o un'attaccapanni!
però quest'italia un po' dimmerda secondo me è anche colpa della cultura del centrocommerciale... Cazzo le avete mai sentite le pubblicità sulle radio private? Sembra che ti stiano prospettando la felicità in 40.000 metri quadri... che 'cazzozza che merda di felicità è qualla? Che modelli abbiamo? che modelli diamo ai nostri figli? non credo ci sia differenza tra maria de filippi e il centro commerciale! e quindi se nessuno si incazza se io dico che amici è il peggio della schifezza che la TV possa passare, ritengo altrettanto che nessuno dovrebbe storcere il naso se dico che il centro commerciale è il peggio della schifezza che l'industria commerciale ci possa rifilare come passatempo... (poi mirabilandia e l'autogrill sono un altro paio di maniche. Ovvio!)
scusa lo sfogo...
era solo per distogliere l'attenzione dalle dimensioni del mio pene!

12 febbraio, 2007 11:41  
Anonymous PG said...

PS tra il 1998 e il 2002
almeno un mio pomeriggio a settimana veniva dedicato al passeggio nel centro commerciale, senza ovviamente comprare una ceppa, ovvio, chi c'aveva una lira all'epoca!!!
questo giusto per chiarire che tipo di classe sociale rappresento!

12 febbraio, 2007 11:45  
Anonymous PG TERZO said...

ok ho letto il tuo commento sul blog di bordone... tutto chiaro ora

cio

12 febbraio, 2007 11:52  
Blogger astrosio said...

infatti. cmq i centri commerciali sono dei luoghi che non sono fatti per essere dei modelli. sono delle cose relativamente nuove. attenzione a non simbolizzarli. a non attribuirgli una portata simbolica che forse è solo una proiezione di nostri patemi irrisolti.
insomma, il treno secondo alcuni non faceva più fare il latte alle mucche.
ecco.

12 febbraio, 2007 12:14  
Anonymous Wozniak said...

Mi sorprende questa lode sperticata alla coscia lunga della sinistra, se non motivata dalla sua interpretazione nella tua macelleria. Lei è solo una sopravvalutata del post comunismo, nonché assorta in TV come opinionista del nulla e quindi paladina dei centri commerciali. Concordo però sulle tue affermazioni precise e attente sui coniugi “Wittgenstein” e sulla loro ipocrita porghesia, poiché è c’erto e dimostrato che tutto ciò che viene spacciato per programma intellettuale in TV, altro non è che sinonimo di immondizia giustificata come cultura popolare. Per mantenersi attenti e lucidi quindi consiglio sempre di… perdere il telecomando.

12 febbraio, 2007 12:21  
Blogger astrosio said...

premesso che ti benedico, wozniak, (e tu sai perché) devo però ancora una volta spezzare una lancia in favore di alba "sunrise" parietti. non ho mai creduto al detto "da che pulpito viene la predica": se la predica è giusta, chi cazzo la dice dice, rimane giusta.

12 febbraio, 2007 12:25  
Anonymous PG said...

assolutamente sì io sono pieno di patemi irrisolti... assolutamente sì

fottuti centri commerciali non mi avrete mai!!!
AHAHAHAHAAH!!!

12 febbraio, 2007 13:09  
Blogger Nannarell said...

Ci voleva proprio questo post...grazie...del suddetto programma salvo la ‘gran scenografia’, non all'altezza del cervello della anfitriona che mi vuole fare quella che a me dell'immagine frega nulla-ho-il-cervello-le-faccio-vedere-solo-a ospiti-maschi perché fa 'odiens'e come no!!! posso anche fare la civetta intellettuale, nonostante la poca avvenenza…e tengo testa -e corpo- alle bonne migliori del regno, Parietti o Barale che siano… peccato che mi sono persa la puntata che dici!!!
Io sono più per Very Victoria-Miu-Miu, trasmissione della quale salvo la sigla che mi dispongo ad auto realizzare per me stessa…dici: Che ci fai te con una sigla?…Ma che ne so!!…Non c’è la democratizzazione dei media? …e allora la voglio pure Io una sigla come quella di Very Victoria…e poi me la appiccico al inizio ed alla fine dei video familiari, compleanni, natali, vacanze che siano…
Intanto aspetto Grey’s anatomy…
Scusa l’assenza ero straimpegnata…

12 febbraio, 2007 14:05  
Blogger astrosio said...

pg, mannaggia, scusami. non volevo. linguaccia mia!
(nuahahahah...) (sardonico-sommesso)

nannarell, ottima analisi. "le cose come stanno", insomma.

12 febbraio, 2007 15:02  
Blogger eurotutu said...

purtroppo ho visto anche io quella merda

devo dire che la cosa migliore della bignardi è l'imitazione che fa di lei la bravissima Gabriella Germani (a markette)

12 febbraio, 2007 16:25  
Anonymous Anonimo said...

[url=http://tinyurl.com/y9qxher][img]http://i069.radikal.ru/1001/35/75e72b218708.jpg[/img][/url]



Related keywords:
Tramadol online without presciption
Tramadol controversy
Tramadol online saturday delivery
drug effects more side Tramadol
deramaxx compared Tramadol
buy Tramadol free fedex shipping
500 Tramadol
Tramadol online no prior next day
[url=http://www.zazzle.com/AlexanderBlack]Tramadol use [/url]
[url=http://seobraincenter.ru]http://seobraincenter.ru[/url]
buy now Tramadol
buy cheap Tramadol cod free fedex
money order Tramadol
pharmacy salary tech buy Tramadol now
overnight Tramadol saturday
Tramadol for feline
generic Tramadol

02 febbraio, 2010 09:03  

Posta un commento

<< Home