lunedì, febbraio 18, 2008

il finto nano

C’era uno che da bambino vide al circo dei nani e gli piacquero un casino. E decise che da grande voleva fare il nano. Purtroppo crescendo diventò alto un metro e settantacinque. Ma non si arrese. Voleva a tutti i costi fare il nano. E quindi cercava di convincere la gente di essere un nano camminando accovacciato e dicendo: “hey, gente, guardatemi, sono un nano!”. Ma la gente non gli credeva, e gli diceva: “bugia. tu fingi solamente di essere un nano, in realtà nano non sei!”. E lui era frustratissimo per questa cosa. Un giorno, mentre pensava a questo e camminava sconsolato per la strada, incontrò un vecchio nano che vedendolo triste gli disse: “cos’hai che non va, o giovane?”.
E lui: “che combinazione! Proprio un nano mi fa questa domanda!”.
E il nano: “Perché? Cosa mai suscita cotanto stupore?”.
E il giovane: “Ma niente! E’ che c’è uno che sta scrivendo una storia del cazzo e mi ha messo in mezzo”.
“Capisco”, disse il vecchio nano, “e pensare che ero pronto a darti molti consigli sull’importanza di sentirsi nano dentro”.
E il giovane gli disse: “Ma ti rendi conto della cazzata che hai appena detto?”
E il vecchio nano rispose: “Effettivamente. Senza dire che non sono neanche un nano. Sono solo lievemente più basso della media e tu invece stai sui trampoli!”.
E il giovane: “Infatti! e poi non sei neanche tanto vecchio!”.
“Infatti!” rispose il vecchio nano, “Ho solo 51 anni. E di questi tempi non sono poi tanti”.
E il giovane: “infatti! la vita media si è allungata e ormai alla tua età è come vivere una seconda giovinezza”.
E il vecchio nano rispose: “infatti! e a parte il fatto che fa iniziare le nostre battute sempre con ‘infatti!’, il bastardo ora ci sta facendo dire luoghi comuni di merda”
E il giovane: “E’ vero! Non è capace di scrivere un dialogo realistico e allora ricorre a questi espedienti da quattro soldi! E ora mi ha fatto iniziare dicendo ‘è vero!’ ”.
E il vecchio nano: “HAHAHA!!! È proprio un cogl…”.
E così cadde loro addosso un meteorite che li sfracellò riducendoli in brandelli sanguinolenti. Eccheccazzo.

Etichette:

24 Comments:

Blogger STEFY said...

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

18 febbraio, 2008 07:06  
Blogger Kaishe said...

Letto il titolo ho pensato: ecco un post politicizzato... invece no... visto che si danno del cogl.........

Buongiorno Astrosio!!!!!!!!!!!!!!!!!

... e... ovviamente...
SECONDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

18 febbraio, 2008 08:13  
Blogger angie said...

eeeeeee terza!!!!!

18 febbraio, 2008 08:19  
Blogger angie said...

Storia commovente, soprattutto la parte in cui l'asteroide si immola per toglierci dai coglioni sti due saccenti.

Conoscevo un tipo che quando era piccolo e gli chiedevano: "cosa vuoi fare da grande?", lui invece di rispondere i soliti pompiere, calciatore o astronauta diceva: "la testa di cazzo".
E' l'unica persona che conosco che ce l'ha fatta...

18 febbraio, 2008 08:24  
Blogger astrosio said...

steff, grandissimo oro! complimenti!

kaishe, ottimo argento! grandissima! eppoi: io la politica la lascio ai politici. stranieri. che in italia non ce ne sono. ecco.

angie, mia musa, mio idolo, mio unico grande amore, grandissimo bronzo! eppoi: BUAHAHHAHAHAH!!! bellissima la storia della testa di cazzo! BUAHAHAHA!!! lavora al circo? BUAHAHAHHA!!!

18 febbraio, 2008 08:26  
Blogger angie said...

no Vate, niente circo.
Fa la testa di cazzo on the road, a tempo pieno.

18 febbraio, 2008 09:50  
Blogger astrosio said...

mia musa adorata, allora è proprio un fuoriclasse. perche' se gia' ci guadagnasse qualcosa... sarebbe meno testa di cazzo. ecco.

18 febbraio, 2008 10:07  
Blogger angie said...

sisi, una classe eccelsa.

ti ho già detto quanto ti amo oggi?

18 febbraio, 2008 10:10  
Blogger astrosio said...

no, o mia musa, ancora non me l'hai detto. dimmelo, mi fa sempre piacere. ma sappi anche che sono certo del tuo amore. ecco. amor ch'a nullo amato amar perdona...

18 febbraio, 2008 10:15  
Blogger angie said...

mi colse di colei sì tal piacere che il pensier ancor non m'abbandona.


ti amo. ora e per sempre, come stelle appese al cielo amanti per l'eternità.

18 febbraio, 2008 10:31  
Blogger astrosio said...

musa, togliestimi il respiro. ecco. ti adoro. ecco.

18 febbraio, 2008 11:24  
Anonymous SuperWinx said...

...e del resto... anche i nani son stati bambini! Così...tnt x dire...ekkecazzo!:))))

18 febbraio, 2008 11:28  
Blogger astrosio said...

winx, giusto. ma se vuoi dirlo, dillo pure. anzi, l'hai detto. anzi, l'hai scritto.

18 febbraio, 2008 11:31  
Anonymous Rocco Loturzo said...

io convivo con un assioma/preconcetto, affermatosi durante la mia pubertà, e che da sempre condiziona la mia personale concezione di nano:

alla squola elementare (30 anni fa- tiè, riflettiamoci tutti insieme sugli anni che passano) un mio compagnio di squola appunto mi racconto una barzelletta di pierino:

la maestra chiede ai ragazzi:
chi mi sa dire una parola che comincia con la "Cì"?
Tutti alzano la mano, compreso pierino, ma la maestra sceglie Abbatescianni.
Pierino, che sedeva accanto al compagnio testè scielto, allora si avvicinò e disse: "dì ccazzo, dì ccazzo!!"
abbatescianni rispose: Cavolfiore

la maestra allora, e chi altro mi sa dire una parola con la ci?
"io io io" gridò pierino insieme agli altri compagni.

"dimmi Memolascina!!" disse la maestra

allora pierino, che sedeva proprio accanto a Memolascina, disse "dì cazzo, dì cazzo!!", e Memolascina disse: "Cappello!!"

la maestra allora disse: "chi altri...."
pierino la interruppe e disse:
"io signiora maestra, Io Io"

"Uffa... vabbene Pierino, dimmi allora una parola con la eNNe"

...Pierino, che stava per sparare finalmente la parola agognata.. rimase interdetto per qualche secondo, ma improvvisamente esclamo:

"NANO!!!...si, ma co nu CAAAZZZZ TAAAAND!"

hahahahahha

oggi, quindi, quando chiunque, in qualsiasi contesto, esclama la parola nano, io non resisto e scoppio a Ridere, e non riesco a trattenermi dal citare l'affermazione di Pierino.

la morale di questa penosa storia è che comunque io mi sento un "nano dentro" e non in senso prettamente fisico tendente al posteriore, bensi in senso metafisico tendente all'insù!!

ben conscio di avervi rotto i cosiddetti, oltremisura, come al nano, io però questa cosa, a voi, ve la dovevo proprio dire...

CAZZO!!

Rocco Loturzo

18 febbraio, 2008 13:43  
Blogger astrosio said...

rocco, eleganza, stile e contenuti profondi caratterizzano i tuoi interventi, apparentemente faceti, che in realtà nascondono riflessioni sui grandi temi dell'esistenza. ho detto tutto. no, quasi niente. vabbe'. fa lo stesso. ecco.

18 febbraio, 2008 14:13  
Anonymous rocco loturzo said...

MOOOHHCCCCCC..

ASTRO'....
COME MI SAI MANDARE A CAGARE TU...
NON LO SA FARE NESSUNO!

PS
fermorestando che tu sei l'unico e solo al quale è permesso farlo...

hehehehehe

NANONANO!!!

18 febbraio, 2008 14:28  
Blogger astrosio said...

bugia, rocco. non ti ho mandato a cagare. eccomunque, nella lontanissima ipotesi fosse vero, anche tu non sei male. a mandare a cagare, intendo. ecco. diciamo che ce lo abbiamo nel sangue. siamo due lassativi dialettici... uhm... che cazzo sto dicendo? boh... non lo so... fa niente. ciao.

18 febbraio, 2008 14:37  
Anonymous rocco loturzo said...

vabbè....
comunque

vedi che ieri ho effettuato della manutenzione al motore e, svitando la pippetta è uscito il nano che mi ha informato sullo stato di usura delle fasce.

in pratica, essendoci un po di gioco in eccesso, che è andato ad enficiare la tolleranza delle stesse, mi ha confermato che a parte il consumo d'olio superiore rispetto a quello prescritto nel libbretto, ci sarebbe una rischiosa usura delle bronzine che a lungo andare porterà sicuramente ad altri problemi.

insomma mi ha chiesto di evitare di partire di scatto, e tu sai bene che la lav e lasdubdefss sono in agguato su questo piano e, se possibile, sostituire il motore tenendomi a lui, garantedogli esclusivamente l'alloggio, perchè al vitto ci penserebbe biancaneve.

fammi sapere se sei d'accordo

18 febbraio, 2008 17:55  
Blogger astrosio said...

rocco, cribbio se sono d'accordo! ci mancherebbe altro! ah, e dì al nano se biancaneve puo' provvedere anche un po' a me. ecco. digli solo così. tanto lui capisce. e pure tu. ecco.

18 febbraio, 2008 17:59  
Anonymous rocco loturzo said...

MMMMOOOOOHHCCCCCC!!!!

stiamo messi un po' male tutti e dui...

e chi è che non vorrebbe a Bianganèv...

maledetti nani....
se penso al culo che hanno...
non se la meritano proprio a biancaneve

se ci avessi la macchina del tempo ci andrei da uol disney e lo obbligherei a modificare la favola di bianganeve, inserendoci una meteorite che nel bel mezzo del bosco ci fa un cratere della madonna:
morti tutti i nani, compresa la vecchia meggiera, che mi è sempre stata sul cazzo, che non se la poteva fare una maschera facciale, frequentare un biuty farm, che ne so....

pensa se dalla meteorite uscissero fuori degli essre estraterrestri che se la rubbano e la portano nel futuro impedendo di fatto alla cocacola di utilizzare come testimonial a santaclaus ma invecie proprio biancaneve che come fashion manager cià dita von teese, che la inseriscie nel jet set delle persone che contano ed al posto di biancaneve nella favola ci portano hillary clinton.

cosy tim burton invece di fare un film con gionni depp cambia tutti i suoi copioni e scieneggiature e tira fuori un capolavoro di fiaba moderna con babbo natale nei panni dell'orco e tutto il resto degli orsetti pelosi che fanno la guerra alle cimici che poi vincono loro...

si lo so, non dovrei fumare già dal lunedì...

scusate

18 febbraio, 2008 18:42  
Blogger astrosio said...

"pensa se dalla meteorite uscissero fuori degli essre estraterrestri che se la rubbano e la portano nel futuro impedendo di fatto alla cocacola di utilizzare come testimonial a santaclaus ma invecie proprio biancaneve che come fashion manager cià dita von teese, che la inseriscie nel jet set delle persone che contano ed al posto di biancaneve nella favola ci portano hillary clinton.

cosy tim burton invece di fare un film con gionni depp cambia tutti i suoi copioni e scieneggiature e tira fuori un capolavoro di fiaba moderna con babbo natale nei panni dell'orco e tutto il resto degli orsetti pelosi che fanno la guerra alle cimici che poi vincono loro..."
Rocco, che dire? sono commosso. ecco.

18 febbraio, 2008 19:31  
Blogger Kaishe said...

Io sto piangendo... ma non è commozione... è paura che si realizzino gli stravolgimenti delle fiabe... già è dura la realtà!!!

Buongiorno Astrosio...

19 febbraio, 2008 08:13  
Anonymous alan zivojinovic said...

Complimenti, veramente bello. Un mondo immaginario però questo. Nella realtà non ci sono uomini normali che vogliono essere nani, ma nani che pretendono di essere dei giganti. Nooooo, che hai capito ? stavo parlando di napoleone....

19 febbraio, 2008 08:29  
Blogger astrosio said...

kaishe, tranquilla, abbiamo i poteri necessari per fermare il tutto. chi? ma io, tu, rocco, angie, steff, pg eccetera. vuoi mettere? se uniamo le notre forze... ecco.

alan, grazie e... BUAHAHAHAHAH!!!
p.s. TI AMMAZZO! TI AMMAZZOOO!!! (così, giusto per ravvivare la tradizione.)

19 febbraio, 2008 09:02  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home