venerdì, maggio 02, 2008

matematica imperfetta

ho provato a calcolare quanto fa due piu' due se uno dei due due e' un due imperfetto. non un due come si deve, ma un due malato, malandato, malcontato. i numeri infatti nascono contando. e se uno uno conta cantando, possiamo dire pertanto che a volte i numeri nascono contando e cantando. pertanto, se chi ha contato quel due, lo ha contato cantando, se cantava male, quel due e' uscito un po' storto. la cosa si ripercuotera' pertanto sul quattro che risultera' dalla somma di quel due storto con un altro due qualunque. in pratica, il quattro si portera' dietro i difetti di quel due. e se mai quel quattro verrà usato per una somma, il difetto di quel due primigenio finirà per intaccare anche la somma in cui il quattro e' stato usato come addendo. pertanto, quel quattro sara' meglio usarlo per una sottrazione. e sperare che nella sottrazione quel difetto finisca fra le cifre sottratte. che finiscono non si sa bene dove. ma sicuramente non nel risultato della sottrazione stessa. ecco.

Etichette:

13 Comments:

Blogger Kaishe said...

Oggi ssssssssssssssssssssono la PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA, tessssssssssssssssssssoro...

02 maggio, 2008 09:04  
Blogger astrosio said...

grandissssssssssssssima kaissssssssssshe! ottimo oro!!! tessssssssora!

02 maggio, 2008 09:07  
Anonymous pg senza gatto mozzarella said...

proca pala hai alzato il tappetto e hai sollevato quintali di scheletri nell'armadio che erano finiti chissà perchè sotto il tappeto!
ma dove vanno a finire le cifre sottratte... cribbiolo!
che domanda! cribbiolo!

02 maggio, 2008 09:09  
Blogger Kaishe said...

Contare cantando è una cosa che si fa con i bambini della Scuola Materna...
L'anno che ho fatto la maestra... cantavamo...

I numeri assomigliano a qualcosa che esiste nella viva realtà...
Il primo è l'UNO, un prode soldatin...
il DUE che è vicino è un bianco paperino...
il TRE è il serpentello di un pifferiaio indiano...
il QUATTRO è il seggiolino che invita al pisolin...
il CINQUE è un coniglietto simpatico e carino...
il SEI è come il manico del mio ombrellino...
il SETTE è lo strappo che ho fatto sul cappotto...
glio occhiali del nonnino invece sono l'OTTO...
il NOVE è un palloncino dai vividi color...
lo ZERO, infine, è quell'anellino di gran valor... di gran valor!

02 maggio, 2008 09:09  
Blogger Kaishe said...

Buongiorno PG... ma dov'è Mozzarella???

02 maggio, 2008 09:10  
Blogger astrosio said...

mi dico orgoglioso dei vostri commenti che in pieno centrano lo spirito astruso del presente post. ecco. e stop.

02 maggio, 2008 09:12  
Anonymous il soddisfatto pg senza gatto mozzarella said...

molto bella kai grazie ora saprò contare finalmente fino a zero!
dovresti aprire una rubrica che si chiama "a imparare non ce n'è mai abbastanza"! io e molti altri frequentatori di questo blogghe ne trarremmo dei gran beneficiui!
Grazie di cuore

ps ma quella cosa del paperino, però, proprio non la mando giù... il due col paperino non c'azzecca proprio una fava (in tema con le festività ricorrenti), forse un cigno, o forse magari, assomiglia ad un due... ma ad un paperino proprio no! Non è che puoi far ricorso e cambiare questa canzone per favore?

grazie di cuore due

02 maggio, 2008 09:14  
Blogger Kaishe said...

MA PG... A ME PARE CALZANTE...
Pensa che - ai tempi - avevo fatto il cartellone con i disegni... e il PAPERINO ci stava benissimo...

Certo... a ripensarci... era un paperino vagamente CIGNATO...

Vabbè... alla prossima (canzoncina, ovvio)...

Prego di cuore...

02 maggio, 2008 09:22  
Anonymous pg senza gatto mozzarella said...

ma come dove su gattu mozzarella!
Ti avevo chiesto pure di rincuorarmi mercoledì... E? SCAPPATO con una micia... spero

02 maggio, 2008 09:46  
Blogger Kaishe said...

Oddioddioddio... scappato??? IO avevo interpretato che fosse solo una FUITINA...

Hai ragione a preoccuparti... soprattutto nell'incertezza che sia una GATTA (Ronaldo docet... docet??? Insomma!!!)

02 maggio, 2008 10:18  
Anonymous rocco loturzo said...

la tua canzoncina mi ricorda quella di elio da piccolo quando la cantava all'ambrosino d'oro

ci-ci-cinque fratelli cinque giemelli nelllaaa maaano..

ciao cari,
il raggionamento che hai fatto è il preludio a qualcosa di molto pericoloso ed ancora non esperito
ho troppa paura di ciò percui non ci metto parola

io d'altro canto ciò un metro precisissimo e quando dò i numeri.... ...!!!.... ecco lo faccio con molta attenzione e ciercando di intonare al meglio il nummero scandendo chiaramende e lendamende le paroule.

quindi fino ad oggi non ciò mai avuto probblemi.

anchè perchè ciò un segreto per quando che ci faccio i calcoli, e cioè al risultato ci aggiungo sempre 2, meglius abbundarem quam deficiere

Rocco Loturzo


PS
PG, nel dubbio, i gatti non fannoa ssolutamente parte della mia dieta, quindi non guardarmi storto.

PPS
vuoi la livella?

02 maggio, 2008 14:07  
Blogger aquila said...

...mamma mia mi sn persa dopo le prime quattro parole...poi con calma rileggo....andiamo bene eh....

02 maggio, 2008 21:58  
Blogger aquila said...

oook mi sn ripresa pare di aver capito ke è una canzoncina o cmq un ragionamento, allora sai ke ti dico a me viene in mente una canzoncina (ke ricordo solo a spizziki e bocconi) ke diceva qualcosa tipo

due due l'asino e il bue,
tre i re magi
cinque
sei
sette sacramenti

e insomma funzionava x ogni numero fino al dieci....
ma purtroppo nn ricordo.....

02 maggio, 2008 22:26  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home