mercoledì, ottobre 28, 2009

cucina astrusa - pasticcio carnivoro


prendete otto pizze margherita, mettetele una ad una in un frullatore, oppure tutte e otto in un frullatore gigante, e frullatele. una volta ottenuto il composto, in qualsiasi modo l'abbiate ottenuto, unite allo stesso otto uova, sei pacchi di cipster, quarantacinque arance, ottantasei melanzane, novecentocinquantaquattro (954) sottilette e settantasei o settantasette calzini spaiati. impastate il tutto con le mani, abbassate le luci e fate uscire vapore da qualche parte. questo, solo per ragioni scenografiche. di sottofondo e' vivamente consigliata la cavalcate delle valchirie di wagner. e si consiglia anche, durante l'impasto, di assumere un'espressione truce. una volta impastato il tutto, poi, avvolgere nell'impasto, che verosimilmente sara' di dimensioni notevoli, un essere umano a caso. quindi, con un rito magico, infondere vita al composto e ordinargli di mangiare l'essere umano di cui sopra. a questo punto, informare lo stesso essere umano che se vorra' uscirne dovra' mangiare l'impasto.

ingredienti: 8 pizze margherite; 8 uova; sei pacchi di cipster; 45 arance; 86 melanzane; 954 sottilette; 76 o 77 calzini spaiati; un testo di magia; vapore; wagner; un essere umano.

Etichette:

11 Comments:

Anonymous anonimo said...

ehm.

volevo chiedere: ho già superato il massimo consentito settimanale?
e se no, quante parole ho ancora a disposizione? perchè dovrei 1) riassumere il sogno (max tre righe) 2) commentare la ricetta 3) varie ed eventuali.

28 ottobre, 2009 07:27  
Blogger astrosio said...

hai ancora 6 miliardi ottocentosessantaquattro parole per commentare riassumere variare ed eventualizzare come piu' ti aggrada. e anche qualcuna di piu'. preche' non credo che qualcuno vada a controllare. ecco.

28 ottobre, 2009 07:52  
Anonymous anonimo said...

e forse nemmeno a leggere! ahah!

pertanto, procedendo con ordine:

1) ho trascorso parte della notte in compagnia del truce fratello di Rocco, unico depositario degli 88 modi per cucinare il polpo.
ma ciò che più ha attirato la mia attenzione, nell'antro del loturziano, è la grossa pinna anale della murena.
cioè quella che sta sotto, dall'altra parte della pinna dorsale, conservata insieme ad altre in un grosso tegame di coccio.

2) la ricetta mi piace molto, anche perchè dà un senso e un gusto ai miliardi di calzini spaiati. personalmente ho appena avviato una produzione di marmellata di calzini spaiati (raggruppati in base al colore) da regalare ai miei nipoti.

3) regalo buoni posto.

28 ottobre, 2009 12:47  
Anonymous anonimo said...

4)pensieri sconci: l'Apollo dei calzini.

28 ottobre, 2009 13:06  
Anonymous anonimo said...

tornando al punto 2) suggeriscovi ricetta piatto testé consumato:

ragù al ragù

prendere il ragù dal frigo, metterne una parte a scaldare, conservare l'altra. quando il ragù è bel caldo, quasi bollente, togliere la pentola dal fuoco, riaprire il frigo, aggiungere la restante parte, quindi mescolare.

28 ottobre, 2009 13:45  
Anonymous Rocco Loturzo said...

non c'è niente da fare..
se c'è qualcosa che ci vede distanti anni luce e la tua cucina

io non ci riesco proprio, non è cosa per me,

per me, dicevo, sei un assassino, mistificatore ed un blasfemo.

@anonima
Mio fratello Mimmo, è un estimatore del Polpo in tutte le salse, del polpo apprezza il fatto che solo sostituendo una l con una p alla parola pollo, ottieni automaticamente 6 cosce in più

sono geloso

28 ottobre, 2009 18:19  
Anonymous l'incursionista said...

sì ma non mi hai ancora detto quanto ti è piaciuta la storiella dell'artista e dell'avv. XXYX

non credere di cavartela così!

sognerò tuo fratello Mimmo fino a quando non avrai risposto.

tiè.

ps. e fondiamo un sindacato per i commentatori a tempo indeterminato. ecco.

28 ottobre, 2009 18:45  
Anonymous anonimo said...

...e va bene, vado a giocare con le femmine.

uuuffff.

28 ottobre, 2009 18:57  
Anonymous Rocco loturzo said...

perdonimi
è che in questo periodo sto sempre incasinato ed incostante..

ieri ho assistito a 4 cause penali dal giudice di pace di Bologna, prima della mia.....
(cioè quella in cui ero coinvolto inizialmente come testimone)

poi il giudice se l'è menata un po per alcune cose che ho detto e che ho fatto e mo mi hanno dato 2 anni senza condizionale

falsa testimonianza, atti osceni in luogo pubblico, oltraggio alla corte e tentata truffa con estorsione ai danni degli imputati...

innanzitutto
io non ho capito eprchè in aula non si poteva andare in calzoncini corti, dottor sholls e camicia hawaiana, poi il giudice si è incazzato perchè non capiva una parola di quello che dicievo, ha chiamato un marocchino sbarcato due anni fa in puglia che gli ha fatto la traduzione dal barese all'italiano, il turco in due anni aveva imparato l'itagliano più meglio di me...

insomma una giornataccia,
quello che succiede in un aula di un giudice di pace secondo me non se lo immagginano nemmanco a forum...

28 ottobre, 2009 19:50  
Anonymous anonimo said...

e va bene ma allora quando è così dovete trovarvi un sostituto. dire che non ci siete, ma che vi sostituisce tipo Siviglia.

..son posti scomodi, mancano sedie, comfortz ecc.
ma con due opere del periodo erotico e un paio di scamorze si sistema tutto. goditi il ragù e non penzarci più.

28 ottobre, 2009 20:15  
Anonymous anonima offesa e querelante said...

ps. aaahhahahaha!!

maledetti tiretti!

ok ok, perdonato!!

28 ottobre, 2009 20:28  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home