venerdì, gennaio 29, 2010

tirando corto


nonostante abbia varcato soglie che bla bla bla eccetera eccetera segue storia autobiografica et suggestiva con conseguente riflessione sulla vita, l'universo e tutto quanto.

Etichette:

37 Comments:

Blogger Catia said...

confortante e comoda coincisione.Con la crisi calza a pennello. Poi il pennello si può riporre dove uno crede. Cioè inogniddove, dico.Anche se non si hanno tasche, come da figura. Secondo me il pennello è stato inventato in tempi che furono anche loro di crisi.
ecco

29 gennaio, 2010 06:28  
Anonymous con la banana said...

dai, cita, scendi da quell'albero, che si fa tardi.

29 gennaio, 2010 08:43  
Anonymous Anonimo said...

quelle con il bollino blu sono finite, ti ho detto. se non scendi subito ti faccio un bollo indaco che scade fra un anno!

eddai, scherzavo...

29 gennaio, 2010 08:49  
Anonymous Anonimo said...

noccioline?

29 gennaio, 2010 08:50  
Anonymous Anonimo said...

aahiaaaa...

29 gennaio, 2010 09:22  
Anonymous AVVISO said...

per rinnovare il bollo presentarsi al ramo 2. la signorina vi butterà giù appena possibile.

29 gennaio, 2010 09:23  
Anonymous Il Comitato said...

ennò! basta con le molestie sessuali agli alberi! gente che ci sega, ci piscia addosso...e ora di dire basta!

29 gennaio, 2010 09:44  
Anonymous Rocco Loturzo said...

AAAaaaAAAAHHHHH...

chebbelletette!!

ops...

scusate

29 gennaio, 2010 11:21  
Anonymous Rocco sincieramente impegniato nella causa dell'ecologgia said...

non bastavano i taglialegni
i cani al guinzaglio di padroni senza scruppoli
le multinazzionale della carta
i disboschimenti selvaggi co gli inciendi boschivi...
mo pure questa?

salviamo gli alberi dalle donne nude che ci salgono sopra

no è ggiusto

protestiamo!

...

prego signiuorina...
sciendi pure dall'albero e si accomodisi in un accomodamendo più confortevole..


che ccosa non si fa per ammore de la natura..

29 gennaio, 2010 13:35  
Anonymous Anonimo said...

A meno che quello non sia un albero delle donne nude.
Io una volta ho visto un albero degli impiccati: spunta un germoglio di corda, poi dal germoglio sboccia un cappio, dal cappio una testa e poi tutto il corpo.

29 gennaio, 2010 14:25  
Anonymous Rocco Loturzo said...

brrrr.. che visione truculent-orripilante

preferisco l'albero delle tette
oppure (per par condicio) l'albero del pene

(che io personalmende preferirei evitare abbbondandemende)


oppure chessò l'albero delle salciccie e dei salami

queste si che sono visioni positive
perdincibacco
siamo alle soglie del euicchend..
penzassimo positivo!

29 gennaio, 2010 14:45  
Anonymous Anonimo said...

questo è, pensare positivo. basta appenderci le persone giuste. no, quelle sbagliate.

29 gennaio, 2010 14:49  
Anonymous Anonimo said...

ad esempio tu nasci sotto una cucurbitacea mentre io raccolgo l'insalata in mezzo all'orto.

29 gennaio, 2010 14:52  
Anonymous Rocco Loturzo said...

cierto non fa na grinza
e sempre senza usare l'appretto
(mi so ffissato co sta parola, mi fa ridere da solo come a un fesso solo a pensarci)

sotto una cucurbitacea eh?
evvabbene me la merito...

ma io rimango delle mie
e peroro la causa dell'albero delle tette

epperchè mi so fissato pure su sta cosa

inzomma sto pieno di fissazzioni
sai quando come il cane che si morde la coda?
che poi finche se la morde giraeriggira
giraerriggira

e tu lo guardi e pensi..
ma vìd a'stu feèss!

ecco.

29 gennaio, 2010 15:07  
Anonymous Anonimo said...

secondo me dovrebbero liberalizzare il toccaggio delle tette. suvvia, non è sto gran sacrificio! non dico farle toccare proprio a tutti, mica con tutti andiamo a prendere un caffè, anzi tutto sommato con pochi, ma insomma intendo dire...

roooonnffff..

29 gennaio, 2010 15:17  
Anonymous aaaahhh!!! said...

no no
su ste cose non si scherza!

se ti va di farmi toccare le tue tette...
(ed ovviamente parlo in generale, fossimo in privato..ahhahaha)

io sono felicie!

se non ti va di farmi toccare le tue tette, non devi essere obbligata da forme, convenzioni e costumi.

se no che gusto poi ci sarebbe?
non sarebbe più un "premio" o una dimostrazione di affetto/complicità

no no
il corpo della femmina è sacrosanto!

e la femmina deve avere piaciere di conciedersi al masculo che ci piacie
èbbasta!!

non scherziamo sulle tette inzomma!!!

29 gennaio, 2010 16:39  
Anonymous Anonimo said...

senti, passami la tua segretaria..

29 gennaio, 2010 17:07  
Anonymous POOOPI POOOPI said...

...???
..he-heemm

è.. impegniata..
è bloccata nel traffico..
non senti?

POPI-POOPI!!

29 gennaio, 2010 17:17  
Anonymous Anonimo said...

non so se ti rendi conto che con l'attuazione della prima fase del contratto a proggietto, hai avuto una idea genialeee!!
sul catalogo delle ectenscions con campanellini, tipo a pagina 45, dobbiamo introdurre le protesi sonore!!

popi-poopi ma anche quelle che rigiri la partner ed essa muggisce tipo la manzotin!

...ti prego non dirmi che esistono già!

29 gennaio, 2010 17:35  
Anonymous Anonimo said...

perciò adesso basta con la tettona, mettiamoci al lavoro!

29 gennaio, 2010 17:41  
Anonymous Rocco Loturzo Inc said...

incredibbile..
sei più malata di me...

io ci creerei una brosciùr specifica

MUCCA's Lifestyle
HOT BUMPERS for Dummies
e..
JUMPING FUN-TasiesSS

con appositi congegni, protisi e giochi di ruolo

29 gennaio, 2010 17:42  
Anonymous Anonimo said...

semplice avidità.
guarda che con la protesi sonora passeremo alla storia. anche della musica, credo.

29 gennaio, 2010 17:44  
Anonymous Anonimo said...

al supermercato, per smuovere un ingorgo di carrelli, la donna-manager potrà strombazzare con la protesi popi-poopi. allineando più donne nude si potranno tenere concerti a quattro o sei mani, e anche in bici, allo stadio...

29 gennaio, 2010 17:52  
Anonymous Anonimo said...

stupratore dietro l'angolo? il terrore ti ammutoliscee? niente paura con la tetta che grida!

29 gennaio, 2010 17:54  
Anonymous Anonima&Loturzo Ltd. said...

io mi immaggino gli autobbuss ad ogni frenata...
un concierto da tranquillo paesino di campagna d'altri tempi..
MM-MMUUUUUUU
POp-POP-POOPIPOOOPIIII
MMMUUUUuuuuuu POPI POPI..

sei sprecata nel lavoro che fai quanto spregiudicata nelle tue strategie di marketing

cambi lavoro!!

mettiamo su una jjioint venciurs
ebbuttiamoci nel campo del fashion-design per proggiettare i trends del terzo milleennnio!!

29 gennaio, 2010 17:57  
Anonymous Anonimo said...

sei paralizzata? te la strizza e la sirena chiama la polizia...

29 gennaio, 2010 17:57  
Anonymous il filosofo della porta accanto said...

ettutto grazzie a una scimmietta depilata co'ddue zinnette de fori sopra a un albero...
vedi i casi della vita!!

29 gennaio, 2010 17:57  
Anonymous Anonimo said...

il mio lavoro, non sottovalutare, è fonte di grande ispirazione. soprattutto di ascelle.

29 gennaio, 2010 17:59  
Anonymous innovation technologies dep. said...

io ci potrei aggiungere qualche artifizzio tecnologggico di ultima gienerazione

la protesi a lettura micrometrica delle impronte digitalli con scheda compact flash per la memorizzazione degli eventi

impronta 1 - il mio partener
suono predefinito anteriore: popipopi
suono pred. posteriore muuu

impronta 2 - il mio amicone
suono pred. ant.: la cavalcata delle valchirie
suono pred. post: furiaccavallo del west

impronta n.3 -ATTENZIONE NON PERVENUTA
ATTIVAZIONE SIRENE BITONALI
ATTIVAZIONE ELETTRIFICAZIONE IMMEDIATA INTRUSO
ATTIVAZIONE PONTE RADIO SECURPOL

29 gennaio, 2010 18:03  
Anonymous Sound upgrades dept. said...

potremmo farci i cd rom con i suoni dei comici di zelig...

rilevamento partner troppo precoce
attivazione suono oriano ferrari

rilevamento partner troppo nervoso
attivazione suono Gioele dix...

29 gennaio, 2010 18:07  
Anonymous Anonimo said...

c'è solo da imbizzarrirsi! il mercato è ancora vergine ma presto lo copriremo!


a proposito, sai dov'è la veterinaria?

29 gennaio, 2010 19:07  
Anonymous TORNO SUBITO said...

e'cci'ssò il portiere di sto blog?

scusi signiuora veterianaria, come le sta bene quel fulaarz oggi.. ha già fatto la spesa?

e quel signiuore così distinto dell'altra sera? ...nooo non mi dica non mi dica?
farà tardi?
dove va?

Ma salve Dott. PG!
stia tranquillo, esca sereno, neanche oggi c'è l'ombra delle fiamme Gialle.

oh poffare, il signiuor alcatraz, esce sempre con quel gruppo di tossici sfigati? farà tardi?
se la cerca qualcuno?

oh buonasera dott astrosio, non si preoccupi per le buccie di noccioline sul piaberottolo, adesso mi infilo una scopa in culo e le ramazzo subbito l'androne.

29 gennaio, 2010 19:17  
Blogger erica said...

ecciairaggione...ma perche' poi hai messo la foto della lumachina sull'albero??(bleah sono disgustosa)

29 gennaio, 2010 22:03  
Anonymous due cuori e una portineria said...

bè, non si sta mica male, qui..
eeh?

MM-MMUUUUUUU
POp-POP-POOPIPOOOPIIII
MMMUUUUuuuuuu POPI POPI..

no dai..così svegliamo il palazzo!

30 gennaio, 2010 04:50  
Blogger Catia said...

mi scusi potiere caro,per le buccie di nuocciuola. Me ne lanciano di continuo e non so resistere. Non so che altro fare tra queste fronde, oltre a mangiare. Io ci provo a dormire ma sti rami mi fanno scattare l'allarme ogni qualvolta provo a girarmi.
PPUOPIPPUOPIPò
E poi mi hanno detto che nella riunione di condominio si sono lamentati: prima ce li vogliono st'alberi nel giardinetto condominiale...E si lamentassero col comune, che approva le fronde ad uso commerciale! Ecche ci posso fare io?E' l'unico modo per studiare la razza ominide puppensis che ho

30 gennaio, 2010 12:45  
Blogger Basta Con La Droga said...

Tette = 35 commenti. 36 con questo. Così si fa.

01 febbraio, 2010 18:16  
Blogger astrosio said...

bcd, non fa una piega. ecco.

01 febbraio, 2010 21:29  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home