martedì, febbraio 15, 2011

osservazione sociologgica


ho notato ultimamente che si parla moltissimo di quello che sappiamo tutti. in televisione, sui giornali, alla radio, in internet, non si fa altro che parlare di giochi all'aperto come: girotondo, nascondino, mosca cieca eccetera. ovvero i bei giochi di una volta quando ancora non c'era la plaistescio o la ui, queste cose qui che invece costringono tutti a stare dentro casa e non vedere piu' la luce del sole inoltre impediscono di sviluppare la fantasia e non come una volta quando i mulini erano bianchi che c'era ancora un sacco di gente che usciva in strada e si faceva le seghe guardano i cani che scopano.

Etichette:

4 Comments:

Blogger leftheleft said...

"c'era ancora un sacco di gente che usciva in strada e si faceva le seghe guardano i cani che scopano"

c'erano anche delle belle riviste per gli amatori, la più famosa era "Hot dogs"

15 febbraio, 2011 13:33  
Blogger astrosio said...

si', me la ricordo: ci facevano anche degli ottimi panini. con la rivista. cioe', non so quello che voglio dire. pero' me lo ricordo bene.

15 febbraio, 2011 13:45  
Anonymous cecchi said...

non sò voi ma ai tempi miei c'era pure gin fizz...

16 febbraio, 2011 10:22  
Blogger astrosio said...

e chi se lo dimentica! grande cecchi! :D

16 febbraio, 2011 10:28  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home