mercoledì, marzo 28, 2007

cucina astrusa - acqua aromatica

spostate dal tavolo della cucina la brocca; visto che ce l'avete in mano riempitela d'acqua dal rubinetto e riponetela sul tavolo. lasciatela sul tavolo senza copertura per due o tre giorni. in questi due o tre giorni, impegnatevi nel soffriggere almeno, almeno due volte al giorno, aglio o cipolla. si raccomanda di chiudere la porta della cucina ogni volta che la si apre, e di non aprire mai la finestra per tutta la durata della preparazione. l'acqua si aromatizzerà con tutti gli odori assumendo così un importante afrore che si accompagnerà bene a qualsiasi tipo di piatto. (per la versione estiva, basta riporre la brocca senza copertura in un frigo in cui si conservino: angurie, pesce, formaggi, spicchi d'aglio, cipolla, panna da cucina già aperta, eccetera. si raccomanda di aprire spesso il frigo, di modo che il raffreddamento avvenga più lentamente e gli aromi vengano assorbiti dall'acqua in modo più completo.)

Etichette:

24 Comments:

Anonymous pietro gambadilegno said...

la cucina astrusa mi sembra stia scendendo di livello...

ti tieni le chicche per un colpo di teatro finale vero?

28 marzo, 2007 10:31  
Blogger astrosio said...

no. questa è una chicca. e tu sei una checca. (vabbè, si scherza, lo sai no?)

28 marzo, 2007 10:46  
Anonymous pietro gambadilegno said...

Chicchicchì
coccoccò
curucurucuru
curucù
qua qua

28 marzo, 2007 11:18  
Blogger astrosio said...

perfetto.

28 marzo, 2007 11:51  
Blogger Kaishe said...

Direttamente dal SecretTalk passo e che ti vedo???
Un blog sull'argomento del secolo, trattato finalmente in modo "potabile"...
Se fai il club delle astrucuoche mi iscrivo... la mia specialità è l'acqua aromatizzata al melone d'estate, alla cipolla d'inverno...
Ora provo con i soffritti...

28 marzo, 2007 12:12  
Blogger astrosio said...

kaishe, posso delegarti come addetta alla cura e fondazione del club? l'idea mi piace un bel po'... ma niente disciriminazioni: astrucuoche e astrucuochi, insomma. ok?

28 marzo, 2007 12:15  
Anonymous Mary said...

Non vorrei che il soffritto di cipolle, poi, mi sapesse di acqua...
C'hai pensato a questo inconveniente??

28 marzo, 2007 13:18  
Anonymous marcolo said...

E dopo il profit(t?)erol alla carbonara, frutto di un goffo copiaincolla, ho smascherato anche il secondo taroccamento.
Se digitate "brocca d'acqua" in gugle immagini, vedrete la foto postata da astrò come primissimo risultato.
Ergo, trattasi di volgarissima e comunissima brocca d'acqua generica. Non aromatizzata.
Astrocco Tarocco.

28 marzo, 2007 13:41  
Blogger Kaishe said...

Astrosio scusa se intervengo...
Marcolo, mica che il capoAstrucuoco abbia detto: Veh, vi posto l'acqua aromatizzata"... No, lui ha detto "Prendete una brocca d'acqua..."...
Ed ecco che lo smascheramento dello smascheratore smaschera un'ignobile infamazione mascherata da verità...

28 marzo, 2007 14:04  
Anonymous marcolo said...

Bè cara kaishe, ma se in un libro di ricette cerco "lasagna alla bolognese", mi aspetto di trovare la foto di un trancio di lascagna col ragù e la besciamella, non certo una confezione di carne macinata!

Ed ecco che lo smascheramento della smascheratrice dello smascheratore smaschera un finto smascheramento mascherato da verità!

28 marzo, 2007 14:28  
Blogger astrosio said...

mary, tranquilla. è stato provato che un gradevolissimo aroma di acqua corrente non guasta ma semmai valorizza ogni pietanza.

marcolo e kaishe, vi prego, continuate così, siete meravigliosi.

p.s. anche tu sei meravigliosa, mary.

28 marzo, 2007 15:01  
Blogger Kaishe said...

Altolà, marrano... non mascherarti ancora da paladino della vera verità...
Forse tu ti aspetti le lasagne e non la macinata...
ma solo perchè non ami la cucina mascherata...
se dai luoghi comuni a liberarti riuscirai...
nel club degli artucuochi un giorno entrerai...
ma fin che all'apparenza ti fermerai...
ella la verità non ti mostrerà giammai...

28 marzo, 2007 15:02  
Anonymous marcolo said...

Tsk, non mi incanti con le tue rimuncole di bassa lega!
La vera verità che tutto invera, è che astrò ci propone ricette astrù che egli stesso si guarderà bene dall'ingurgitare (o deglutire, nel caso dell'acqua). Sfrutta la nostra fidelizzazione per lobotomizzarci e sogghignare alle nostre spalle mentre facciamo uno scempio del profit(t?)erol che ci ha portato zia Assunta, mescolandolo con la carbonara avanzata il giorno prima, con l'uovo rinsecchito e la pancetta di legno. Oppure mentre sorseggiamo la nostra acqua ex naturale, che ora sa di Tevere.
In verità in verità vi dico: boicottate la cucina astrusa!

28 marzo, 2007 15:25  
Blogger Kaishe said...

Che è... 'na sfida?
OK sfidatore che delle sue forze non si fida e lancia una sfida al insfidabile Astrosio e al suo astrucuocclub...
Ti sfido, virtualmente provocandoti ad accettare codesta visrtuale e virtuosa sfida, a resitere alla sfidante sfida di sfidare gli aromi presenti nel tuo frigo e ad imporre loro di non sfidarti mischiandosi agli altri aromi ciborosi...

28 marzo, 2007 15:32  
Anonymous marcolo said...

Eh no!
Ho già detto che non lo farò. Io sto apertamente boicottando la cucina astrusa! astrò invece la boicotta ma finge di appoggiarla, mentre tu e talaltri la appoggiate e ve ne cibàte.
Quindi declino la virtuale sfida sfidante astrusa.

Distinti saluti.


marcolo, cuoco dissidente.

28 marzo, 2007 15:41  
Blogger Kaishe said...

Mi scappa...
E chi SFIDA non coglie, SFIGA lo colga.
...
Ma è un astruscherzo!

28 marzo, 2007 15:46  
Blogger astrosio said...

BUAHAHAHAHAH!!! ANCORA! ANCORA!!!

28 marzo, 2007 15:49  
Anonymous Mary said...

Questo complimento in zona cesarini..però!!!

28 marzo, 2007 16:01  
Blogger astrosio said...

mary, lo sai che ho un debole per te, era solo per ribadirlo. ti ho dedicato un post e dato il mio numero di telefono. che altro deBBo fare?!?!?

28 marzo, 2007 16:08  
Anonymous PG said...

Mi sono perso una delle più belel discussioni dell storia di astruserie e tutto per colpa del lavoro
sigh sob!

28 marzo, 2007 17:06  
Blogger astrosio said...

vedi? che ti avevo detto a proposito del non lavorare e darsi malato? niente. però potevi arrivarci da solo.

28 marzo, 2007 18:11  
Anonymous Mary said...

Perdonami, la gelosia mi aveva accecata un attimo..

28 marzo, 2007 18:46  
Blogger astrosio said...

e chiama qualche volta no?

28 marzo, 2007 18:55  
Anonymous piripicchio gusano said...

evvivaaa mariaaaa
evvivaaa ggesù
evvivaaa mariaaaa
evvivaaa ggesù

stavo pensando... anzi, no

28 marzo, 2007 23:56  

Posta un commento

<< Home