martedì, febbraio 16, 2010

fermi tutti!


un attimo, un attimo! che sta succedendo? tutto questo non ha senso. da un giorno all'altro le oche hanno smesso di ocare, i bagni hanno smesso di bagnare e le foreste hanno smesso di essere piene d'alberi e invece ora sono piene di botti di vino e si chiamano cantine. le vecchie foreste, invece, sono rimaste tali e quali, e non si chiamano cantine. ma foreste. quindi, a un occhio poco attento, potrebbe sembrare che nulla e' cambiato. ma anche a un occhio piu' attento. in effetti, se continuano a chiamarsi foreste e a essere piene d'alberi... no, niente, devo aver fatto un brutto sogno.

Etichette:

8 Comments:

Anonymous Rocco poeta maledetto said...

quantunque io mi ssfoorza di seguire il selciato, seminato di lingue, qulture, esperienze ed emozzioni diverse, lasciate cadere sulla terra da colori i quale hanno posto le loro orme in anticipo sul mio cammino,
ebbene non riesco a stare dietro agli accadimenti più recenti che hanno caratterizzato lo sviluppo del tessuto sociale contemporaneo.

si aggiunga che tutto ciò malgrado, la pulsione intima che contraddistingue il mio atteggiamento verso il futuro non perde di tenore e forza spirituale.

debbo quindi convenire che anche allorquando il sogno venga a manifestare aspetti così deviati di una realtà transeunte, è sempre bene approfondire nelle radici dei ricordi la spasmodica ricerca di una verità che prima o poi viene sempre a galla.

...

come gli stronzi!

16 febbraio, 2010 13:04  
Blogger astrosio said...

si' si', rocco, hai raggione. proprio perfettamente raggione. (fanno cinque euri.)

16 febbraio, 2010 14:24  
Blogger London Alcatraz said...

"devo aver fatto un brutto sogno."

Credo di si' Astros. Devi smetterla di mangiare pizza al crudo e gorgonzola a mezzanotte.

I'm back Astros!
Sono sopravvissuto!

E ho sbagliato a loggarmi.

vabbe'...

Yossarian

16 febbraio, 2010 18:11  
Blogger astrosio said...

vabbe', yos, l'inportante e' la salute. e l'itagliano. ecco.

16 febbraio, 2010 18:12  
Blogger Catia said...

a quanto pare si ristoranteggia ad aprile, giuovini! Venghino pure, una cena è aggratis per vossignori blogghisti

16 febbraio, 2010 18:33  
Blogger astrosio said...

pisa?

16 febbraio, 2010 18:39  
Blogger Catia said...

eccierto.abbandoniamo la scozia lucana e le sue capre dagli allegri campani,signor astrosio. Ci torniamo ad agosto, quando anche tra i monti a mezzorgiorno, per mezz'ora, è possibile tuffarsi in piscina.
E poi vuole mettere la soddisfazione di un martini campari in un rifugio?
Chicca che a lei e a don Rocco toccherà st'estate

16 febbraio, 2010 19:01  
Blogger astrosio said...

ottimo, ottimo. ecco.

16 febbraio, 2010 19:44  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home