domenica, aprile 03, 2011

tempi bui, calce e struzzi


erano tempi talmente bui, che per vederci qualcosa bisognava andare a comprare un retino da pesca, pescare delle anguille e collegarle a un generatore. erano tempi talmente bui che ancora non esistevano i retini da pesca, quindi quelli che volevano elettricita' erano fottuti. fortunatamente pochi sapevano cosa fosse l'elettricita', e quei pochi erano considerati pazzi. venivano rinchiusi in speciali celle al vapore, fatte di una sostanza mista di calce e struzzi. morivano moltissimi struzzi per questa ragione, in quanto era credenza comune che gli struzzi conferissero alle celle un non so che' di ricercato. e siccome in cella finivano i ricercati, a tutti sembrava opportuno costruire le celle con carcasse di struzzi. bene. sento forte l'esigenza di chiudere questo post e scappare via lontano, dove nessuno mi conosce e nessuno mi verra' a cercare. pertanto chiudo qui questo post. per quanto riguarda invece lo scappare, mi pesa il culo e rimando a data da definire. con tutti i rischi che questo comporta.

Etichette:

2 Comments:

Blogger leftheleft said...

questo post maraviglioso lo spedirei tramite il barone di munchausen, ad Hayao Miyazaki perchè ne faccia un film
:-)

08 maggio, 2011 15:04  
Blogger astrosio said...

sono pienamente e felicemente d'accordo con te. ecco! :D

10 maggio, 2011 09:21  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home