martedì, settembre 11, 2007

Paolo Mantegazza - ovvero - l'Astruso Definitivo

Gli alimenti nervosi contribuiscono assai a rendere più lieta la vita. Sotto la loro azione si aumenta sempre la coscienza di esistere, si mitigano o si dimenticano i dolori morali e si ridesta un'allegria, che può arrivare al massimo grado di felicità.

Arriva un momento in cui qualcuno scopre qualcosa. E si commuove. E' quanto è successo a me fra ieri e oggi. Ero alla ricerca di che straminchia significasse Heracleum Mantegazziani. Che sta in una canzone di Nursery Crime, The Return of Giant Hogweed. Me lo chiedevo da più di vent'anni in realtà. Da quando cioè il Giovanni delle Paludi introdusse in casa il vinile del suddetto disco, di ritorno da una sottospecie di gita scolastica all'Expo Levante di Bari. Che fosse una pianta, ovviamente, era facile capirlo. Ma da dove prendesse il nome, era un tantino più difficile. Ora sembrerà facile. Ma brutti indigenti spirituali, non lo è stato per niente, cazzo. Ho scoperto infatti solo in questi giorni che il nome è dovuto non a chi ha scoperto la pianta, ovvero il botanico Stephen Sommier, ma a un suo amico, Paolo Mantegazza. Il quale ha condotto vita e studi astrusi in lungo e largo per il mondo. Compiendo la sua opera con un libro, "3000", che a prima vista potrebbe sembrare ucronico, patafisico, utopico, ma a mio insindacabile giudizio, Egli, il Maestro, l' Astruso Definitivo, Paolo Mantegazza il Grande, lo ha scritto riportando esperienze vissute veramente. Come nei suoi precedenti, meravigliosi, libri di viaggio. Egli infatti è andato nel 3000 con una macchina del tempo. A vapore. E ne ha fatto un resoconto romanzato per non sconvolgere le menti di chi non sa, non accetta, non vuole prendere coscienza del fatto che viviamo su una palla che galleggia nello spazio. Ma bando alle ciance. Il dottor professor Paolo Mantegazza ci invita tutti a teatro. Il 26 aprile del 3000. Nella città di Andropoli:

SPETTACOLI
che si daranno nei Teatri di Andropoli il giorno 26 di aprile dell'anno 3000.

PANOPTICON. - Serata di gala coll'intervento del Pancrate. - Il ciclo del piacere cosmico da Omero all'anno 3000.
PANGLOSSO (Il Panglosso è un teatro riserbato agli uomini molto colti e dove si danno rappresentazioni nelle lingue morte, dal greco all'italiano, dal latino e dal sanscrito all'inglese, al turco al chinese). L'Edipo di Sofocle in greco antico. - Una pochade del secolo XIX. In lingua francese.
TEATRO DELLA COMMEDIA GAJA. - Le gelosie d'un podestà e di due sindaci. Commedia in quattro atti.
TEATRO DELLA TRAGEDIA CLASSICA. - L'Amleto di Shakespeare, tradotto dall'inglese in lingua cosmica.
TEATRO DELLA TRAGEDIA MODERNA. - La povera Lisa. Tragedia in cinque atti del celebre scrittore inglese John Trembley.
TEATRO DELLA TARANTELLA. -La Capricciosa. - Commediola tutta da ridere con canzonette e balli degli antichi spagnuoli e napoletani.
TEATRO DELL'ARMONIA. - Grande opera seria del maestro andropolitano Soavi. - L'ultimo Re Papa.
TEATRO DELLA MUSICA ANTICA. - Un atto del Barbiere di Siviglia. - Un atto della Norma di Bellini. - Un atto del Lohengrin di Wagner.
TEATRO DELLA BELLEZZA. - Pantomima e quadri plastici, nei quali figureranno cento fanciulle bellissime fra tutte le razze d'Asia, d'Europa e d'Africa.
TEATRO DELLE MERAVIGLIE. - Spettacolo variato in cui si riproducono al vero tutti i cataclismi tellurici. - Questa sera avrà luogo la rappresentazione di un'eruzione vulcanica e d'un terremoto. Si sta preparando per la settimana prossima: Un'inondazione nel Mississipì.
TEATRO DELLA LUCE. L'iride magica. Spettacolo fantastico di giuochi di luce, che rappresenterà un'aurora boreale al polo nord e il sorger del sole nel mondo della luna.
TEATRO DELLA FANTASMAGORIA. - Una scena d'amore nel pianeta di Marte. Sogno di un poeta.
TEATRO DI TERSICORE. - Cleopatra. - Ballo dell'antico Egitto, nel quale agiranno 500 ballerine, delle quali 200 negre, e 300 bianche, tutte giovani e belle.
TEATRO ISTRUTTIVO. - La storia della locomozione. Si rappresentano in altrettanti quadri tutte le invenzioni dei mezzi di trasporto terrestre e aereo, dal carro a due ruote trascinato dai bovi alla locomotiva, al velocipede, al tram elettrico, all'aerostato. La musica, che accompagnerà tutto lo spettacolo, sarà del tempo corrispondente ad ogni invenzione.
TEATRO ZOOLOGICO. - L'Arca di Noè. Gli attori saranno tutti animali educati magistralmente dal celebre domatore parmigiano Faimali. Entreranno sulla scena belve scomparse da secoli dal nostro pianeta e gentilmente prestate dall'Accademia delle scienze.
TEATRO BOTANICO. - La grande battaglia delle piante. - Non si vedranno che fiori che parlano, piante che camminano e prati che bisbigliano. Lo spettacolo, nuovissinio per Andropoli, rappresenta la lotta delle monocotiledone del terreno carbonifero colle piante dell'evo moderno.
FEATRO DEGLI INSETTI. - Le metamorfosi di un baco. Uomini travestiti mirabilmente da insetti rappresenteranno la storia di un baco da seta, che fuggendo di nascosto da un bozzolo in forma di farfalla si reca in un'isola, dove invita tutti gli insetti a ribellarsi dal giogo e dalla crudeltà dell'uomo, fondando una Repubblica entomologica. - Lo spettacolo sarà chiuso da un ballo fantastico delle farfalle e delle libellule più belle del tropico.
TEATRO MARITTIMO. - L'ultimo pesce cane. Storia di una congiura dei pesci marini per uccidere l'ultimo pesce cane rifugiatosi in una grotta madreporica delle Isole Marchesi. Tutto lo spettacolo si dà sotto l'acqua e vi figurano le antiche balene e molti altri animali ormai scomparsi dalla terra.
TEATRO DEI BUFFONI ( Il Teatro dei buffoni di Andropoli ha lo scopo di far ridere ad ogni costo, onde rallegrare gli ipocondriaci, gli annoiati e tutti i depressi). Le miserie di un antico buffone. Farsa tutta da ridere. Si raccomanda agli spettatori di adoperare con molta energia il freno moderatore, onde non uscire dal teatro col ventre scoppiato per il troppo ridere.
TEATRO DEL PIANTO.(Il Teatro del Pianto non dà che rappresentazioni melanconiche, ma non mai strazianti, per mettere una nota triste e pur desiderata nella vita dei troppo felici). Le lagrime di una tradita nel secolo XIX.
TEATRO DEI MIRACOLI. - Le metamorfosi di un sasso. Spettacolo curiosissimo e istruttivo, nel quale si vedrà una pietra fondersi e trasformarsi in tutti i metalli conosciuti, per fondersi di nuovo, volatizzare, diventare invisibile, poi ritornare all'antica pietra.
TEATRO DEI PROFUMI. - Le danze degli odori. Si daranno sinfonie svariate dei profumi più delicati dei fiori con accompagnamento di musica e cori invisibili di voci femminili.
TEATRO DELL'AGILITA'. - L'acrobatica antica. Spettacolo svariato, che riprodurrà gli esercizii più curiosi del trapezio, della corda tesa, e delle sbarre usati nell'antichità.
TEATRO ATLETICO. - Le meraviglie del famoso atleta Ercole X. Sfida di Ercole X a tutti i lottatori del mondo. Egli darà un premio di L. 10.000 a chi riuscirà ad abbatterlo.
TEATRO SOTTERRANEO. - Il centro della terra. Scene di gnomi e di giganti che si contrastano il dominio sotterraneo. Scene geologiche e paleontologiche svariate.

TEATRO DELLA SATIRA. - Le avventure di un antico commendatore. Commedia tutta da ridere. Si raccomanda caldamente l'uso del freno moderatore.
TEATRO DI DECLAMAZIONE. - Le vette del mondo ideale. Tre celebri declamatori e tre celebri declamatrici, declamano tradotte in lingua cosmica le poesie più sublimi di Byron, di Shelley e di Victor Hugo e porteranno gli spettatori a godere le note più alte del mondo ideale.
TEATRO DELLA VOLUTTA. - La sinfonia del piacere. Gli spettatori godranno le armonie della musica, del profumo, del sapore artificiale e delle vibrazioni edoniche, mentre gli occhi si inebbrieranno di continuo collo svariato caleidoscopio di immagini, che passeranno con corrente interrotta sulla scena.


...sono commosso... e tornerò sull'argomento. O! Se tornerò! Per ora sono troppo emozionato. Questo è solo un assaggio.

p.s. ringrazio sentitamente mia cugina per il contributo fattivo.

Etichette:

15 Comments:

Blogger Winterskin said...

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
sono emozionata....

11 settembre, 2007 05:23  
Blogger Kaishe said...

Acc... fregata...
SECONDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA sia del post che del giorno...

Vabbè... buongiorno comunque...

11 settembre, 2007 07:05  
Blogger STEFF 572 said...

TERZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

11 settembre, 2007 07:11  
Blogger astrosio said...

evvai! grandi risultati! il mantegazza d'oro a winter, il mantegazza d'argento a kai, e il mantegazza di bronzo a stef!

11 settembre, 2007 07:39  
Anonymous FH said...

e io che mantagazza mi prendo? quello di rame?

11 settembre, 2007 11:01  
Blogger astrosio said...

a scelta. hai un'ampia gamma di possibilità. soprrattutto in quanto decidi tu. sia il materiale che la gamma, intendo.

11 settembre, 2007 11:04  
Blogger Qualunquista...Winx! said...

Scusa Astrosio, ma c'è dvr da leggere... TUTTOOOO???:o

p.s.: scusa, ma purtroppo... ho finito le ferie!:/

11 settembre, 2007 11:38  
Blogger STEFF 572 said...

AH AH AHA HA AH AH AH AH AH AH AH
AHAHAH AH AH AHA AH AH AH AH AHAA

Sei in forma oggi, WINX, eh?

11 settembre, 2007 11:40  
Blogger astrosio said...

leggetevi anche solo quello che volete, eventualmente le parti in rosso. ma cmq è a scelta. libbertà, libbertà, libbertà!!!

11 settembre, 2007 11:48  
Blogger Qualunquista...Winx! said...

Ah ah ah ah!!!
... xkè STEEEE, nn mi dirai ke tu hai avuto IL CORAGGIO di leggerlo... TUTTO, eh?:)

11 settembre, 2007 12:09  
Anonymous rocco loturzo said...

ho letto tutto e non ci trovo assolutamende nulla di strano

anzi...

attendo fiducioso nuovi spunti di antropologia mantegazziana, di economia mantegazziana, di geometria mantegazziana, ma pure di storia scienze e gieografia mantegazziana

perbacco!!

Rocco Loturzo

PS
vendo autoradio con mangianastri incorporato e cassette di little toni, ricchi e poveri, e toto cutugnio. Accetto anche permute con decalcomanie e spoilers di tendenza, telefonare ore pasti, astenersi perditempo.

11 settembre, 2007 12:16  
Blogger astrosio said...

rocco, ti terro' aggiornato come mai prima d'ora ti ho tenuto aggiornato. prometto.

p.s. sarei interessato all'autoradio... quanto viene? mi fai lo sconto?

11 settembre, 2007 12:24  
Blogger angibell said...

"Il viaggio, che stanno per intraprendere Paolo e Maria, è lunghissimo.
Partiti da Roma vogliono recarsi ad Andropoli, capitale degli Stati Uniti Planetarii, dove vogliono celebrare il loro matrimonio fecondo, essendo già uniti da cinque anni col matrimonio d'amore. Essi devono presentarsi al Senato biologico di Andropoli, perché sia giudicato da quel supremo Consesso delle scienze, se abbiano o no il diritto di trasmettere la vita ad altri uomini.
Prima però di attraversare l'Europa e l'Asia per recarsi alla capitale del mondo, posta ai piedi dell'lmalaia, dove un tempo era Darjeeling, Paolo voleva che la sua fidanzata vedesse la grande Necropoli di Spezia, dove gli ltaliani dell'anno 3000 hanno come in un Museo raccolte tutte le memorie del passato."


Dimmi che non finisco mai di stupirti!

Ho fatto una tesi astrusa, che mi ha permesso di leggere e scoprire taaaanti libri e personaggi astrusi.

ps: ti amo come non mai

11 settembre, 2007 20:18  
Blogger astrosio said...

angie, sono affinità elettive. c'è poco da fare. ecco.

11 settembre, 2007 20:22  
Blogger angibell said...

concordo.
"Testa" l'hai già trovato?
E' il seguito di Mantegazza del libro "Cuore".

11 settembre, 2007 20:25  

Posta un commento

<< Home